Cronaca Gallipoli 

Urla e canti nell’albergo alle 4 di notte: divieto di tornare a Gallipoli per due rapper

I due sono stati denunciati dai poliziotti: trovati anche con 4 grammi di marijuana

Tornati in albergo dopo una serata di intrattenimento musicale, hanno pensato bene di continuare a divertirsi disturbando gli ospiti della struttura. Protagonisti due noti rapper che si erano da poco esibiti a Gallipoli.

È accaduto intorno alle ore 4.30 di questa notte, mentre tutti gli ospiti della struttura dormivano, i rapper, al momento del loro rientro in albergo. in evidente stato di alterazione psico-fisica, hanno iniziato a disturbare gli altri ospiti, gridando, cantando ad alta voce e bussando a tutte le porte che incontravano durante il percorso per raggiungere le rispettive stanze.

Non contenti, hanno anche rumorosamente spostato suppellettili e scaraventato dal balcone della loro stanza, posta al primo piano, due sedie ed un tavolino in ferro. Il disturbo del sonno, ingiustificato e prolungato, patito dalla maggior parte degli ospiti della struttura increduli per il tanto baccano in piena notte, ha costretto i titolari a chiamare i poliziotti.

Arrivati sul posto, gli agenti hanno identificato gli autori del reato e hanno anche effettuato una perquisizione in entrambe le camere, trovando complessivamente circa 4 grammi di marijuana. Per questo motivo, i due rapper sono stati denunciati per disturbo della quiete pubblica e segnalati al Prefetto del luogo di residenza per uso, a scopo non terapeutico, di sostanze stupefacenti.

Visti i precedenti penali in materia di sostanze stupefacenti e considerati i fatti ai due rapper sono stati notificati il foglio di via obbligatorio del Questore della Provincia di Lecce e che comporterà, per entrambi, il divieto di ritorno nel Comune di Gallipoli per un periodo di tre anni.

 

Potrebbeinteressarti