Cronaca Gallipoli Matino 

A passeggio da Matino a Gallipoli: “Mi serviva una boccata d’aria”. Denunciato

Numerosi i controlli da parte degli agenti in servizio sulle strade. Individuati anche gli autori di un furto avvenuto nella marina di Rivabella

Denunciato, l’addetto alla vendita e il titolare dell’attività commerciale “Partner”, di via Libertini. Sono stati gli agenti della Polizia amministrativa e sociale della Questura di Lecce a segnalare la situazione al Prefetto di Lecce ha notificato questa mattina il provvedimento di chiusura dell’esercizio per la durata di trenta giorni. Stessa sorte è toccata all’esercente di un’attività commerciale nel comune di Taurisano che non ha ottemperato all’obbligo della sospensione dell’attività. Anche in questo caso è stata inoltrata segnalazione al Prefetto di Lecce per il provvedimento di chiusura. In provincia sono state sanzionate numerose persone per non aver rispettato le prescrizioni previste dal Decreto.

Gli agenti del Commissariato di Gallipoli hanno denunciato un uomo, che da Matino aveva raggiunto capoluogo ionico, la cui singolare giustificazione, all’atto del controllo, è stata: “Sono uscito per prendere una boccata d’aria perché non ce la facevo più a stare a casa”. Inoltre, sempre gli agenti dello stesso commissariato, nella giornata di ieri, hanno denunciato per furto due uomini, un 51enne ed un 53enne del posto che, 48 ore prima, avevano rubato in un lido balneare di Rivabella portando via due tavoli in “rattan” e due grossi vasi ornamentali con impianto interno di illuminazione a led, del valore complessivo di circa mille euro. Grazie anche ai filmati delle videocamere presenti nei pressi del lido balneare, sono stati individuati gli autori del furto, denunciati anche per violazione Decreto.

Potrebbeinteressarti