Eventi Scienza e tecnologia Lecce 

Innovazione ed inclusione: Automobile Club Lecce pioniere del sim racing

Inaugurato alla presenza del presidente ACI Angelo Sticchi Damiani e di piloti reali e “virtuali” il Driving Simulation Center Lecce, primo centro di simulazione sportiva in Puglia ed il primo all’interno di Automobile Club in Italia.

Il futuro è già qui. Da oggi, sabato 17 giugno, è attivo presso la sede ACI di Lecce il primo centro di simulazione sportiva sim racing in Puglia, il primo in Italia all’interno di un Automobile Club. Si tratta di una partenza storica che segna l’inizio di un nuovo percorso innovativo ed inclusivo dell’Ente.

Il taglio del nastro del Driving Simulation Center Lecce si è tenuto ieri sera alla presenza del presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani. ''Il motorsport è in continua evoluzione, in un processo innovativo che non si arresta mai e corre veloce – ha dichiarato il massimo esponente nazionale e vice presidente onorario FIA Sport - e l’ACI si muove sempre insieme a lui. Da oggi a Lecce si registra un momento storico, per la prima volta un Automobile Club ospita al suo interno tre simulatori dinamici di ultima generazione e svolgerà quotidianamente attività di sim racing, disciplina in grande espansione, regolamentata nel nostro Paese dal CONI e dalla Commissione ACI Esport. Viene praticata da un numero sempre crescente di sim driver, regolarmente licenziati, in competizioni nazionali ed internazionali. Sono convinto che nel futuro lo sport elettronico raggiungerà traguardi inimmaginabili''.

La disciplina del sim racinng nell’ambito degli e-sport, o sport elettronici, è esplosa durante la pandemia ed oggi è ulteriormente implementata con software per competizioni sim racing completi di variabili del mondo reale come consumo di carburante, danni, usura e aderenza degli pneumatici, impostazioni delle sospensioni. Il centro, allestito nel salone principale dell’Ente, dispone di tre simulatori di guida dinamici, tre dof, triplo schermo, volanti direct drive e pedaliere idrauliche in grado di riprodurre la guida in pista nella sua completezza. Inoltre è disponibile un simulatore statico per i bambini.

''Lecce non poteva perdere l’occasione di ampliare la propria attività in un settore in cui crediamo molto – ha commentato il presidente ACI Lecce Francesco Sticchi Damiani-. In ambito sportivo, permetterà a molti piloti di poter partecipare alle più importanti competizioni di sim racing ufficiali e sarà utile anche sotto il profilo della formazione e della sicurezza stradale, utilizzando le vaste potenzialità applicative. Potendo contare su livelli di simulazione sempre più vicini alla realtà, è possibile provare le emozioni di una gara, abbattere i costi, basti pensare alle cifre quasi proibitive per l’acquisto o il noleggio di una vettura da corsa, allestimenti, pneumatici, assistenza, ecc. e correre in sicurezza, azzerando il rischio di incidente. Lo sport elettronico è inclusivo e pone i partecipanti, di ogni genere, normodotati e diversamente abili, sullo stesso livello''.

Il progetto Simracing Salento mira a rivalutare i valori universali dello sport in cui i concetti di rispetto, comprensione, integrazione e dialogo contribuiscono allo sviluppo e alla realizzazione degli individui, con particolare attenzione al mondo della disabilità.

''Essendo un pilota sia nel reale che nel virtuale, ho deciso di investire nel Driving Simulation Center – ha spiegato il presidente del Centro Marco Manera -. Grazie al sim racing si ha la possibilità di impartire nozioni di guida sicura che servono sia in pista che nella vita quotidiana. Dal pilota virtuale a quello reale il centro offre la possibilità di allenarsi con apparecchiature all’avanguardia in modo da poter migliorare le proprie prestazioni. E’ un angolo dove dedicarsi in sicurezza alla propria passione, gareggiando e allenandosi tramite abbonamenti o semplici prenotazioni. Credo fortemente nel futuro di questo sport che, essendo virtuale, risulta accessibile a tutti quindi teso a garantire l’inclusione, integrando persone diversamente abili, bambini e chiunque voglia appassionarsi a questa disciplina. Ci terrei a ringraziare il Driving Simulation Center Italia per aver dato vita a questa fantastica iniziativa, creando diverse sedi in Italia ed ampliando sempre più la cultura di questo sport. E vorrei anche ringraziare ACI Lecce per aver creduto in questo progetto proponendoci una collaborazione per portare avanti quest’iniziativa rendendola ancora più importante ed inclusiva''.


All’inaugurazione hanno preso parte il presidente della commissione sport e cultura al Senato Roberto Marti, il rresponsabile nazionale Driving Simulation Center Nicola Trivilino, la componente della commissione ACI ESport Emanuela De Leo, il Delegato provinciale CONI Lecce Gigi Renis, il direttore ACI Lecce Francesca Napolitano, e diversi piloti reali e “virtuali” di rilievo come i ferraristi ufficiali Eliseo Donno (Formula Challenge GT) e Andrea Capoccia (Formula Challenge GT Esport), Ivan Pezzolla, Giorgia Ascalone, Francesco Rizzello, Alessandro Perico e Andrea Pisacane.


Potrebbeinteressarti


La notte dei ricercatori illumina Lecce

L’iniziativa, organizzata dall’Università del Salento ha radunato tantissimi studenti, esperti ed appassionati all’interno del chiostro degli Olivetani e dello “Studium 2000” nella città capoluogo e nel palazzo Marchesale di Arnesano.