Eventi San Donato 

“Lo Sport di Tutti -Olimpiadi dell’integrazione on line”: appuntamento a San Donato

L’edizione di quest’anno prevede un format misto, online e in presenza

“Lo Sport di Tutti - Le Olimpiadi dell’integrazione on line 2021” è un evento organizzato dall’Amministrazione Comunale di San Donato di Lecce, ideato e promosso dall’assessore allo Sport ed ai Servizi Sociali  Riccardo Pellegrino. «Questa iniziativa  rappresenta  la migliore espressione,  in questo difficile periodo, di quello che è  lo sport integrato con l’auspicio di costruire insieme un gruppo che, attraverso la pratica sportiva, sviluppi e promuova la cultura dell’integrazione e della solidarietà» ha dichiarato il sindaco Alessandro Quarta.

L’edizione di quest’anno prevede un format misto. La prima parte on line il 26 e 27 giugno in cui sarà possibile visionare tutti i video degli atleti e associazione partecipanti all’evento sulla pagina Facebook del comune di San Donato di Lecce e votare i preferiti. La seconda parte, quella delle premiazioni, in presenza con l’esibizione degli atleti e/o associazione i cui video durante le due giornate delle Olimpiadi dell’integrazione on line avranno ottenuto il maggior numero di like. 

«“Lo Sport di Tutti - Le Olimpiadi dell'integrazione on line 2021 è un evento, di grande rilevanza sportiva e sociale finalizzato a promuovere, in questo periodo delicato per tutti gli sportivi, l'integrazione attraverso lo sport a tutti i livelli - ha dichiarato l'assessore allo Sport ed ai Servizi Sociali  Riccardo Pellegrino - L’edizione di quest’anno prevede una novità molto importante: all’evento potranno partecipare, attraverso i loro video, anche atleti e associazioni straniere. L’idea di allargare ulteriormente la portata dell’evento, dopo il grande successo dell’edizione dell’anno scorso, è stata dettata dalla necessità di creare sinergie e collaborazioni tra associazioni sportive ed atleti provenienti da tutto il mondo e uniti dallo stesso intento: favorire attraverso lo sport, l’integrazione tra atleti cosiddetti normodotati e atleti con disabilità. Ogni atleta e associazione che parteciperà alle nostre Olimpiadi potrà dare in questo periodo, segnato dalle difficoltà dettate dalla pandemia, il suo messaggio di ottimismo e speranza per tutti». 

All'evento parteciperanno anche atleti che hanno ricevuto riconoscimenti a livello nazionale e internazionale.


Potrebbeinteressarti