Eventi Lecce 

Poesia e accoglienza: un evento in memoria di Antonio Leonardo Verri

Il progetto di accoglienza SAI del Comune di Caprarica di Lecce, gestito da Arci Lecce Cooperativa Sociale, ricorda il poeta capraricese Antonio Leonardo Verri in occasione dell’anniversario della sua scomparsa

Il progetto di accoglienza SAI del Comune di Caprarica di Lecce, gestito da Arci Lecce Cooperativa Sociale, ricorda il poeta capraricese Antonio Leonardo Verri in occasione dell’anniversario della sua scomparsa. Lo fa con l’evento “Facciamo fogli di poesia”, realizzato in collaborazione con il Comune di Caprarica ed in programma per il prossimo 9 maggio.

L’iniziativa suggellerà il percorso seguito dagli ospiti del progetto SAI del Comune di Caprarica sulle orme delle opere del poeta, scomparso tragicamente in un incidente stradale nel 1993. Punto di riferimento per la letteratura salentina, in fermento a cavallo tra gli anni 80 e 90, nonché pigmalione di numerosi poeti e scrittori leccesi nascenti, con la sua improvvisa morte Verri lasciò un vuoto nella cultura locale. La sua vita e i suoi versi, di contro, donarono al Salento una preziosa eredità, nella quale i rifugiati del progetto SAI di Caprarica di Lecce si sono immersi durante le ore dedicate all’alfabetizzazione della lingua italiana.

L’emozione, suscitata dall’analisi di alcuni tra i più apprezzati componimenti di Verri, ha spinto gli ospiti del progetto d’accoglienza a trovare ispirazione anche nell’ambito dei laboratori e delle attività di interazione sociale posti in essere, nel rispetto delle limitazioni vigenti, nonostante la pandemia. In occasione della Giornata della Memoria, ad esempio, operatori e rifugiati del SAI di Caprarica di Lecce hanno messo alla prima persona plurale la suggestiva invocazione di Verri, invitando la comunità locale a fare “fogli di poesia” tramite la memoria degli orrori delle persecuzioni e l’impegno per la promozione dei diritti umani e della Pace tra i popoli.

I versi prodotti sono stati letti simbolicamente alla presenza del Sindaco Paolo Greco e diffusi tramite un video condiviso in rete. Inoltre, con il progetto “Soffio Verde”, di cura e manutenzione del verde pubblico, i rifugiati hanno “adottato” l’area di Piazza dei Fiori. Durante le attività, hanno anche contribuito ad abbellire l’arredo urbano, riportando a nuovo le panchine e dipingendo sulle stesse alcuni versi di Antonio Verri.

Al culmine di questo intreccio tra poesia e accoglienza, in occasione dell’anniversario della morte del poeta, Arci Lecce terrà un’iniziativa di ricordo e riflessione sulle sue opere, attraverso diverse forme di espressione. Nel rispetto della normativa anti-Covid vigente, l’evento non sarà aperto al pubblico ma sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di Arci Lecce a partire dalle ore 18 di domenica 9 maggio.

Dopo i saluti di Anna Caputo, Presidente di Arci Lecce, e del Sindaco di Caprarica, Paolo Greco, vi saranno gli interventi di Mauro Marino, del Fondo Verri, e dello scrittore Maurizio Nocera. All’evento parteciperà anche il gruppo locale “ActionAid” ed Alfredo Fiorentino, dell’associazione “Anna e Valter”.

Gli ospiti del progetto SAI di Caprarica presenteranno alcune opere in pietra leccese realizzate nell’ambito di un laboratorio artigianale appena concluso ed ispirate alle poesie di Verri.

Gli studenti del plesso di Caprarica di Lecce dell’Istituto Comprensivo di Calimera leggeranno alcuni versi e presenteranno dei disegni ideati appositamente per la giornata di commemorazione. 

Potrebbeinteressarti