Eventi Cutrofiano 

Mostra mercato della ceramica artigianale a Cutrofiano: presentata la 48esima edizione

È stata presentata oggi, a Palazzo Adorno a Lecce, la Mostra Mercato della Ceramica Artigianale, che si terrà a Cutrofiano dal 9 al 19 agosto, promossa dal Comune di Cutrofiano, con il patrocinio della Provincia di Lecce

È stata presentata oggi, a Palazzo Adorno a Lecce, la Mostra Mercato della Ceramica Artigianale, che si terrà a Cutrofiano dal 9 al 19 agosto, promossa dal Comune di Cutrofiano, con il patrocinio della Provincia di Lecce.  

Si tratta della 48esima edizione della tradizionale festa che celebra l’antica arte figula attraverso esposizioni di grande prestigio di ceramisti, artigiani e artisti locali, iniziativa che quest’anno si propone come un segnale di rinascita per un’economia colpita dalle misure restrittive anti Covid e con l’obiettivo di dare continuità alla manifestazione nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza.

Per questo, nel rispetto delle disposizioni anti contagio e di tutela della sicurezza, l’amministrazione comunale, rappresentata dal commissario Beatrice Mariano, insieme alle istituzioni partner, agli artigiani, a Confartigianato, alla Pro loco e a tutta la cittadinanza, ha programmato e organizzato un’edizione nuova, con un cartellone che coniuga l’arte creativa artigianale con momenti di spettacolo e di cultura.

Sono intervenuti in conferenza stampa per illustrare l’iniziativa, il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva, il commissario straordinario del Comune di Cutrofiano Beatrice Agata Mariano e il sub commissario Chiara Schilardi, il presidente provinciale di Confartigianato Lecce Luigi Derniolo, il presidente della Proloco di Cutrofiano Marco Forte, lo storico Enzo Ligori.

La Mostra 2020 verrà inaugurata il 9 agosto alle ore 19.30, alla presenza del segretario generale di Confartigianato imprese nazionale Cesare Fumagalli. A seguire un Talk sulla ceramica, a cura del docente dell’Accademia di belle arti di Lecce Lorenzo Madaro. Fino al 19 agosto sarà visitabile, dalle ore 18 alle 24, tra Palazzo ducale, centro storico e Museo della ceramica (ingresso gratuito contingentato e obbligo di mascherina). Accanto all’artigianato, anche enogastronomia ed eventi di musica, teatro e cabaret diversi ogni sera in Piazza Municipio e in Piazza Cavallotti (con accessi limitati e distanziamento). 

“La Mostra Mercato della Ceramica Artigianale di Cutrofiano è ormai punto di riferimento nel nostro territorio, in cui viene raccontata la bellezza dell’arte con cui la ceramica e le nostre terracotte vengono costruite, formate e diventano un’etichetta di questo territorio in tutto il mondo”, ha dichiarato il presidente Stefano Minerva.

“Stiamo realizzando un evento corale e di squadra che unisce tutte le espressioni del territorio e che vuole essere la risposta di un territorio che vuole ricominciare, con eventi che diano spazio anche ad altre possibilità. Non a caso, accanto alla tradizionale Mostra avremo il Grand tour della ceramica, con la collezione di manufatti unici del patrimonio artigiano made in Italy e avremo ospite il segretario generale di Confartigianato. Realtà e identità, dunque, come fonti di crescita”, ha detto il commissario straordinario del Comune di Cutrofiano Beatrice Agata Mariano.

Infatti, parallelamente alla Mostra, dal 13 agosto al 30 agosto, con ingresso dalle 18.30 alle 23.30, (ingresso gratuito) si svolgerà il “Grand Tour: alla scoperta della Ceramica classica Italiana”, promosso insieme ad Associazione italiana città della ceramica, che fa tappa a Cutrofiano con pezzi unici di manufatti, provenienti dalle Città della Ceramica d’Italia, ospitati presso la settecentesca Congrega dell’Immacolata.

Si tratta di un progetto espositivo itinerante che mira a promuovere la riscoperta e la conservazione del patrimonio artigianale e artistico made in Italy, proponendo un viaggio nella storia e nella contemporaneità delle 40 Città della ceramica famose in tutto il mondo: da Faenza a Deruta, da Bassano del Grappa a Gubbio, da Caltagirone a Cutrofiano (che in Puglia si  fregia del marchio insieme a Laterza e Grottaglie). 

Potrebbeinteressarti