Enogastronomia Otranto 

La Spagna protagonista del world market dello chef Tronci

Nuovo appuntamento al Fossi di Otranto

Sarà la Spagna la protagonista della prossima tappa del “World Market” di Ivan Tronci, chef del ristorante Fossi di Otranto.
 
La Spagna è il paradiso per gli amanti del cibo. Dal jamón al pescado, dalle tapas calde e fredde ai piatti speciali tipici di questa terra come la paella, il gazpacho o la tortilla e infiniti sapori intensi e calienti che ci fanno ricordare nostalgicamente un viaggio in terra spagnola.

Il menù inizierà con un gazpacho andaluso, la tipica zuppa fredda a base di pomodori, peperoni, cetriolo. Sarà una crema nella visione di Tronci che andrà a condire una colorata tartare di tonno. Seguirà l’arroz de marisco preparato a vista, un piatto a base di crostacei e verdure. Questo piatto verrà cucinato e impiattato in sala, tutti potranno condividere e seguirne la preparazione in diretta, nell’ottica della convivialità e del piacere di mangiare, stare insieme e conoscersi.

Dopo l’arroz sarà servito il delizioso secreto di maialino iberico, si tratta di un pregiato filetto nascosto di maiali di pura razza iberica posizionato dietro alla spalla (Paleta), tra costole e lardo. Il nome deriva dalla difficoltà di individuazione di questo taglio e dal fatto che, in passato, i macellai tenessero per sé stessi questa parte. La carne verrà accompagnata da una crema di amarillos e dalla tipica escalivadas. Come dessert non poteva mancare la crema catalana con un gel ai frutti rossi, in collaborazione con la gelateria Cavour di Otranto, con un forte contrasto di acidità.

Come per ogni tappa, il menu comprende la mistery box e cioè la portata a sorpresa.  «Sono molto legato alla Spagna perché è stata la mia primissima esperienza all’estero e mi ha insegnato tanto» dichiara lo chef giramondo Tronci «Palma di Maiorca, Ibiza e le Baleari, le Canarie, Madrid e Barcellona sono solo alcuni dei luoghi in cui ho lavorato. – prosegue, e rispetto al menu pensato per la serata dichiara - Anche questa volta ci metterò del mio e, nel rispetto assoluto delle ricette tradizionali di questa terra piena di storia e di sapori intensi, cercherò di rivisitare i piatti secondo la mia personale idea di cucina».

Dieci le tappe del World Market previste in tutta l’estate 2022, sold out per Brasile e Giappone, ogni volta un menu diverso viene realizzato a quattro mani adoperando prodotti e tecniche dei Paesi scelti.


Potrebbeinteressarti