Enogastronomia Melendugno 

“Le vie del miele”, a Melendugno una serata dolcissima e genuina

Appuntamento domenica prossima nel centro storico di Melendugno, diventata ufficialmente "Città del Miele" e primo Comune in tutta la Puglia a rientrare nella rete di produzione ...

Appuntamento domenica prossima nel centro storico di Melendugno, diventata ufficialmente "Città del Miele" e primo Comune in tutta la Puglia a rientrare nella rete di produzione di miele d'origine controllata e tracciata. Melendugno dedica una serata dove il miele sarà protagonista di speciali degustazioni abbinate a produzioni enogastronomiche tipiche con la prima edizione de “Le vie del miele”. Ad accogliere i visitatori lungo le vie e la piazza del centro storico di Melendugno domenica prossima, numerosi stand di apicoltori locali, prodotti tipici d’artigianato e un percorso sensoriale accompagnato da musica live, laboratori per bambini e street food. Melendugno è ufficialmente "Città del Miele" e primo Comune in tutta la Puglia a rientrare nella rete di produzione di miele d'origine controllata e tracciata. Si tratta di un riconoscimento atteso a lungo dalla città che già dalla fine dell’800 - inizio ‘900 era nota come “il paese del miele” e come zona di maggiore produzione nella provincia di Lecce. Un passato ricordato già anche nello stemma cittadino, dove l'albero di pino dà riparo a un insieme di alveari circondati da api svolazzanti e nell'etimologia stessa del nome di Melendugno, da "mele" ovvero miele in dialetto. Melendugno si fa quindi città apripista e rappresentante delle oltre 14 varietà di miele presenti nella regione, legate alla flora dei due mari, e per celebrare l’importante riconoscimento l’Amministrazione Comunale promuove la prima edizione dell’Evento “Le Vie del Miele”, una manifestazione che ha l’obiettivo di sviluppare la cultura e la conoscenza legata alla produzione di miele e suoi derivati, oltre a valorizzare il territorio, promuovere la produzione locale e una coscienza rispettosa dell’ambiente per la salvaguardia dell’ape. Il centro storico della città diventerà teatro di una festa dolcissima e genuina dove il miele sarà il protagonista con degustazioni alla scoperta dei più inebrianti prodotti dell’alveare sposati alle produzioni enogastronomiche tipiche, esaltando le singole identità produttrici pugliesi e portando in scena il miele in tutte le sue declinazioni.  La kermesse dedicata al miele e organizzata dall’Agenzia Mood si sviluppa tra i vicoli e le corti del borgo antico del comune salentino e racconta i sapori e gli odori di questi mieli ricchi di storia e tradizioni, facendo rivivere la cultura gastronomica della tradizione fatta di indimenticabili antiche.  L’itinerario consente ai visitatori di vivere la presenza del miele in tutte le sue sfaccettature, con possibilità di acquisti diretti, punti informativi curati da ARAP (Associazione Regionale Apicoltori Pugliesi) e APIS (Associazione di apicoltori professionisti e amatoriali) dedicati a consumatori, apicoltori esperti o aspiranti apicoltori e degustazioni del prodotto abbinato a dolci, frutta ed erbe aromatiche, prodotti da forno, formaggi locali, e ancora particolari accostamenti con bevande dal gusto dolce, vino e birra.  Tutto questo attraversando il centro storico del piccolo comune di Melendugno ricco di monumenti religiosi, case medievali "a corte" e frantoi ipogei (detti anche "trappiti"). Ad accogliere gli appassionati lungo le vie e la piazza del centro storico, numerosi stand delle aziende produttrici locali, prodotti tipici e d’artigianato, un percorso sensoriale con lo spazio “HoneyBar” a cura dell’Associazione Ami – Ambasciatrici e Ambasciatori dei Mieli, e poi tanta musica con le performance artistiche dei Koiné collettivo salentino di musica popolare, gli All Swing e i Past&fasul.  Tanto intrattenimento anche per i più piccoli con l’Associazione A. s.d.c. Crea che organizza nello spazio della Biblioteca Comunale Koiné il laboratorio di lettura e quello di pittura di arnie. Durante la serata sarà inoltre distribuito gratuitamente il libro “M come Miele - Chi vuole avere il miele deve avere il coraggio di affrontare le api” edito da Il Raggio Verde, una raccolta di racconti dedicati al tesoro dorato della terra, per una grande festa popolare aperta a tutti, appassionati e operatori del settore, ma anche turisti e visitatori grandi e piccini. “La produzione del miele in questa città è una tradizione millenaria, lo testimoniano alcuni reperti archeologici ritrovati a Roca - spiega il sindaco di Melendugno, Marco Potì - Oggi vogliamo valorizzare queste produzioni artigianali di alta qualità e fare l’opportunità a tanti giovani di investire su questo lavoro. Vorremmo firmare nuovi produttori e dare la possibilità di esportare i nostri prodotti di qualità. Questo evento accende un faro su un settore molto importante per la nostra città”.  “Vogliamo riscoprire questa antica tradizione che oggi torna in auge - sottolinea Cristian Carrozzo, rappresentante delle associazioni di apicoltura locali - Il miele è un alimento importante, che fa bene alla salute e che si può usare in tutti i tipi di cucina: i nostri prodotti di qualità possono diventare un punto di riferimento della produzione gastronomica salentina”.  Evento promosso dal Comune di Melendugno e organizzato dall’Agenzia Mood, partner Associazione “Le Città del Miele” e Ami – Ambasciatrici e Ambasciatori dei Mieli.

Potrebbeinteressarti