Cronaca Puglia sette 

Nuovo Dpcm, sì al bagaglio a mano in aereo. Ecco tutte le novità

Le disposizioni rimarranno in vigore fino al prossimo 31 luglio. Confermato il divieto di ingresso e transito in Italia per chi nei quattordici giorni antecedenti ha soggiornato o è transitato in 13 Paesi

È arrivata nella notte la firma al nuovo Dpcm anti-Coronavirus: il testo, che rimarrà in vigore fino al prossimo 31 luglio, di fatto proroga per ulteriori 15 giorni le misure anti-contagio contenute nel decreto dell’11 giugno scorso.

Tra le novità più importanti vi sono quelle che riguardano il trasporto aereo: nel nuovo dispositivo viene eliminato ogni riferimento al divieto di imbarco dei bagagli a mano a bordo del velivolo. Inoltre viene ribadito l’obbligo di indossare la mascherina durante il viaggio, che andrà sostituita ogni quattro ore in caso in cui sia ammessa la deroga al distanziamento interpersonale di un metro. Inoltre gli indumenti personali (giacca, cappotto, maglione ecc..) da collocare nelle cappelliere, dovranno essere custoditi in un apposito contenitore monouso, consegnato dal vettore al momento dell’imbarco, per evitare il contatto tra gli indumenti personali dei viaggiatori nelle stesse cappelliere. 

Per il resto, permane l’obbligo della mascherina in tutti i luoghi al chiuso e di mantenere la distanza interpersonale. Sempre validi il divieto di assembramenti e le sanzioni penali per chi viola la quarantena.

 Confermato il divieto di ingresso e transito in Italia per chi nei quattordici giorni antecedenti ha soggiornato o è transitato in 13 Paesi: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana.


Potrebbeinteressarti