Economia e lavoro 

Coadiutori amministrativi alla Asl di Lecce, Arpal pubblica la graduatoria provvisoria

La procedura prevede l’assunzione di otto figure a tempo indeterminato tra quelle iscritte alle liste speciali

È stata pubblicata la graduatoria provvisoria dei partecipanti all’avviso pubblico di selezione, riservato a persone con disabilità, per 8 posti di Coadiutore amministrativo di categoria B, da assumere a tempo pieno e indeterminato presso la ASL di Lecce. La graduatoria è consultabile sui portali Sintesi Lecce e Puglia Impiego: per ragioni di privacy, l’elenco non è nominativo, ma ad ogni candidato è associato un codice identificativo univoco assegnato automaticamente dal Sistema Informativo Lavoro. In caso di smarrimento, per recuperarlo è sufficiente rivolgersi al Centro per l’impiego di propria competenza.

L’Ufficio collocamento mirato di Lecce di Arpal Puglia ha concluso la valutazione delle candidature nel più breve tempo possibile: le domande, infatti, potevano essere presentate tra il 16 e il 20 maggio scorsi. A partecipare all’avviso pubblico sono stati 460 cittadini. Le candidature ammesse sono state 378, mentre quelle escluse ammontano a 82. La graduatoria è stata formata sulla base di un punteggio determinato da quattro criteri: anzianità di iscrizione nelle liste speciali, carico familiare, situazione economica e patrimoniale, percentuale di invalidità. Il titolo di studio richiesto è stato quello della licenza media.

Con la pubblicazione della graduatoria decorre il termine di dodici giorni per l’eventuale richiesta di riesame da parte degli interessati.

Per coloro che risulteranno utilmente collocati in graduatoria, il Comitato Tecnico accerterà la compatibilità delle mansioni da svolgere con le residue capacità lavorative. Dopodiché, chi sarà ritenuto compatibile verrà avviato numericamente alla prova di idoneità nel merito da sostenersi presso la Asl di Lecce. I candidati assunti svolgeranno le mansioni legate al profilo professionale: attività amministrative quali, ad esempio, la classificazione, l’archiviazione ed il protocollo di atti; la compilazione di documenti e modulistica; operazioni semplici di natura contabile; la stesura di testi mediante l'utilizzo di sistemi di video-scrittura o dattilografia; l’attività di sportello.

Nell’ottica di promuovere l'inserimento e l’inclusione nel mondo del lavoro, Arpal Puglia invita le persone con disabilità che non lo abbiano già fatto a recarsi presso il Centro per l’Impiego, nel cui ambito territoriale si trova la residenza o il domicilio, per iscriversi all’apposito elenco speciale.



Potrebbeinteressarti