Economia e lavoro Scorrano 

Stop alle feste patronali, Maraschio: «I luminaristi pugliesi vogliono tornare a lavorare»

L’intervento del presidente associazione Luminaristi pugliesi

“L’epidemia ha colpito le vite di ognuno di noi e tutti sentiamo forte il bisogno di contenere questo virus e salvaguardare la salute delle persone. È oggettiva la constatazione che per evitare danni irreparabili e irreversibili alle attività produttive si stiano compiendo sforzi e si stiano cercando soluzioni - con queste parole chiede attenzione e aiuto Vito Maraschio, presidente Associazione Luminaristi Pugliesi - Allo stesso tempo si deve prendere atto che vi sono alcuni operatori economici e, nel nostro caso, molti di quelli la cui attività è legata ad un certo tipo di manifestazioni (fiere, sagre, feste patronali) che non hanno ricevuto alcun tipo di ristoro statale. Tra l’inesistenza di un codice Ateco specifico ed il completo annullamento delle feste patronali, le ditte private di luminarie rischiano di scomparire. Se dovessimo assistere, come è avvenuto la scorsa estate, alla possibilità di lavorare nei settori dell'accoglienza e dell'intrattenimento turistico, rimarrà forte in noi il dubbio sul perché il nostro settore debba essere condannato al fallimento. Echeggiano le citazioni, le riprese televisive, gli articoli dei giornali sulla bellezza delle luminarie, sulla nostra tradizione e sull'apprezzamento dei turisti.

I luminaristi hanno contribuito all'immagine nel mondo della Puglia e di tutta ltalia più di quanto si possa immaginare. Le feste patronali sono manifestazioni di fede, ma anche esplosione della nostra tradizione, cultura e della nostra arte, dei nostri colori, sapori e suoni. Saranno aperti i mercati, si riempiranno le spiagge, si affolleranno le discoteche, ma non si potranno accendere le luminarie, non si potrà assistere allo spettacolo dei fuochi pirotecnici. Speriamo che qualcuno colga questa richiesta di aiuto. Oggi abbiamo bisogno di essere ascoltati ed aiutati perchè vogliamo ricominciare a lavorare. Domani sarà troppo tardi, molti operatori avranno già gettato la spugna.

Intervista a Vito Maraschio, presidente Associazione Luminaristi Pugliesi

Servizio di Adriana Greco 

Potrebbeinteressarti