Economia e lavoro Politica Puglia sette 

Famiglie in difficoltà nell’emergenza Covid: dalla Regione 11,5 milioni di euro ai Comuni

Il provvedimento, annunciato a fine marzo dal presidente Emiliano, è stato approvato dalla giunta regionale

Un provvedimento per le famiglie bisognose e in difficoltà della Puglia in questa delicata fase di emergenza: la giunta regionale ha approvato la delibera di assegnazione in favore dei Comuni del territorio di 11,5 milioni di euro, somma che verrà ripartita tra i beneficiari, assumendo come riferimento generale i criteri dell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione civile n. 658 del 29 marzo 2020, per l’attivazione di interventi urgenti e indifferibili di protezione sociale in favore dei nuclei familiari bisognosi che subiscono i gravi effetti economico-sociali derivanti dall’epidemia COVID-19.

La Giunta ha anche stabilito, per l’utilizzo celere delle risorse assegnate, i Comuni si possano avvalere della collaborazione e del supporto organizzativo dei Centri Operativi Comunali, opportunamente integrati dai rappresentati locali delle organizzazioni sindacali nonché delle reti informali di solidarietà sociale, delle associazioni di volontariato e delle organizzazioni del Terzo Settore presenti nella comunità locale.    

Questa modalità di distribuzione delle risorse sarà quindi celere e snella, rafforzando il ruolo delle reti sociali già mobilitate insieme alle amministrazioni comunali nei territori. Sarà inoltre avviata un’azione di monitoraggio della platea di nuove fragilità venutasi a determinare a causa dell’emergenza sanitaria. Il monitoraggio consentirà l’acquisizione in queste settimane di dati e informazioni utili alla implementazione delle misure già in campo e alla determinazione di nuovi interventi e misure a sostegno dei cittadini pugliesi.

In presenza dell'emergenza Coronavirus, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha voluto insediare la cabina di regia per il coordinamento delle misure emergenziali a favore delle famiglie pugliesi, un modello fortemente condiviso, che le parti auspicano si possa replicare con i livelli istituzionali e del partenariato sociale sui territori.  La cabina di regia manterrà un coordinamento ed un confronto continuo su tutte le azioni che sarà opportuno determinare nel prosieguo dell’emergenza con il contributo di tutte le parti, nello spirito di un forte e condiviso impegno civile e sociale e politico per il bene dei cittadini pugliesi. 

                                               

Potrebbeinteressarti