Libri Lecce 

"Gli anni ribelli. I movimenti dal '68 al '77 a Lecce": da Arci anteprima del libro di Silverio Tomeo

Domani, martedì 13 novembre, presso il circolo Arci La nuova Ferramenta a Lecce. Presentazione in anteprima domani a Lecce del nuovo libro di Silverio Tomeo "Gli ...

Domani, martedì 13 novembre, presso il circolo Arci La nuova Ferramenta a Lecce. Presentazione in anteprima domani a Lecce del nuovo libro di Silverio Tomeo "Gli anni ribelli. I movimenti dal '68 al '77 a Lecce". Un appuntamento di grande interesse per ripercorrere insieme all'autore, segretario provinciale dell'Anpi, uno spaccato sui movimenti sociali e politici di sinistra negli anni Settanta a Lecce. "Anni importanti per la storia della città e dell'intero territorio salentino" scrivono gli organizzatori, "dove militanza e speranze di cambiare il mondo segnarono un passo decisivo nell'agire collettivo della sinistra". All'incontro prenderanno parte Pasquale Martino (docente e saggista), che ha curato la prefazione del libro, e Antonella Agnoli (assessore alla Cultura del comune di Lecce). "Gli anni ribelli. I movimenti dal '68 al '77 a Lecce", edito da Spagine, è una ricerca sulle tracce del Sessantotto leccese e riguarda i movimenti collettivi che ne sono conseguiti sino al movemento del ’77, particolarmente radicale in città. Tra atti giudiziari, pubblicazioni autoprodotte, quotidiani, memorie e interviste, Silverio Tomeo ricostruisce le lotte sociali, le nuove soggettività emergenti, le vicende dell’antifascismo militante, i movimenti studenteschi, le nuove organizzazioni sindacali, che si espressero nel Salento in quel lungo decennio, all’insegna dell’autonomia culturale.  Per la prima volta vengono ricostruite con accuratezza alcune dinamiche del conflitto negli aspetti propri della difesa attiva e organizzata.  L’autore è nativo dell’isola di Ponza, ma già nel 1954 è a Lecce. Insegnante tecnico-pratico per lo stretto tempo necessario. Studi interrotti di lettere e filosofia all’Università salentina. Attivo sulla stampa pugliese, nelle pubblicazioni autoprodotte di movimento, su alcuni siti web. Ha pubblicato un lavoro sulla generazione poetico-letteraria salentina del dopoguerra, una raccolta di narrazioni brevi, uno studio a tre voci sulle Utopie dal ’68 (Argo, 2009), un contributo al libro collettivo Che fine ha fatto il ’68 (Guerini e Associati, 2018). Appuntamento martedì 13 novembre, circolo Arci la Nuova Ferramenta, ore 18.30 - via Pappacoda 23  - Lecce. *Ingresso gratuito con tessera Arci 2018/2019    

Potrebbeinteressarti


Premio Iolanda 2022, primo posto per due opere

Ex aequo a Leuca tra ''Il metodo Cilento'' di Pignataro e Vecchio e ''Un odore di toscano'' di Roberto Perrone. Altri riconoscimenti a Gianni Gagliardo, Domenicantonio Galatà e alla famiglia Panella di Roma.