Curiosità Trepuzzi 

Mascherine per dirsi “sì”: Ludovica e Riccardo novelli sposi nonostante la pandemia

L’emozione del sogno d’amore anche nelle restrizioni di questa emergenza sanitaria

L’amore è più forte del virus: è per questo che Ludovica e Riccardo non hanno voluto rinunciare al giorno più bello della loro vita, neanche dinanzi agli ostacoli che la pandemia da Coronavirus ha prodotto. E così questa mattina, nel Comune di Trepuzzi, alla presenza di due testimoni, i due giovanissimi, lei originaria del luogo e lui di Arnesano, hanno pronunciato il loro sì davanti al sindaco Giuseppe Taurino, officiante della cerimonia civile.

I due avevano programmato già da tempo le nozze che si sarebbe dovute celebrare lo scorso 24 aprile 2020. A causa delle restrizioni in atto è stato possibile svolgere il rito civile solo oggi.

I due novelli sposi hanno dovuto rinunciare a tutto, ai fiori, agli addobbi, agli amici, ai parenti ma non hanno voluto rinunciare al loro sogno e muniti di mascherine e protezioni si sono presentati in Comune per il fatidico sì.

«Sono uno che si commuove - ha commentato il sindaco al termine della cerimonia - ma oggi l'emozione è stata tanta e forte, più del solito. Ho celebrato tante unioni e promesse, ma quella di questa coppia ha un significato diverso. Arriva in un momento storico particolare e difficile per tutti. Ma questi due ragazzi ci hanno voluto testimoniare, con la loro decisione, la vera essenza dell'amore. Potevano rimandare a tempi miglior e invece hanno insistito perché questo appuntamento così importante non venisse rinviato ulteriormente. A loro auguro tutta la felicità di questo mondo. Tornerà la normalità e torneremo alle nostre vite. Oggi ne abbiamo avuto la prova concreta. Andrà tutto bene».

 

Potrebbeinteressarti