Cultura Castro 

Un volto e una parte di un arto, ancora meraviglie archeologiche a Castro

Le scoperte in località “Capanne” grazie al finanziamento dell’associazione Inner Wheel Tricase-Capo di Leuca

Un volto femminile e due frammenti di arto della statua della dea Minerva. Si tratta dell’ultimo ritrovamento in località “Capanne” a Castro dove, negli anni scorsi era stato individuato anche l’altare e un busto dedicati alla dea. La campagna di scavi finanziata dall’associazione Inner Wheel Tricase-Capo di Leuca è guidata dal professore Francesco D'Andria e dal ricercatore Amedeo Galati.

«Ringrazio ancora l’associazione Inner Wheel per la volontà di devolvere il ricavato della raccolta fondi in favore della storia e della cultura non solo di Castro, ma dell’intero Mediterraneo - dichiara l’assessore alla Cultura Alberto Antonio Capraro -. Queste scoperte, che sono certo non saranno le ultime, premiano il loro impegno e la loro visione. Non appena musealizzati, i reperti avranno il giusto riferimento e daranno riconoscimento a questa associazione».

La presidente di Inner Wheel, Graziana Aprile, esprime soddisfazione per i recenti rinvenimenti: «Il club di Tricase-Santa Maria di Leuca ha deciso di investire nella ricerca dei tesori archeologici che il sito di Castro sta continuando a far rinvenire, pezzi di eccezionale rarità e inestimabile valore. I recenti reperti sono la conferma che una sinergica e unitaria azione tra istituzioni ed associazioni, sotto la qualificata supervisione di un esperto di fama mondiale, quale è il professor D’Andria, portano sempre a risultati lusingheri. Continuiamo, dunque, “sulle orme di Atena”».

Potrebbeinteressarti