Cultura Lecce 

A vent’anni da Genova, incontro pubblico all’ex Convitto Palmieri

“…E vent’anni sembrano pochi. Un altro mondo è ancora possibile?”: appuntamento il 3 agosto 2021 all’ex Convitto Palmieri di Lecce

Continuano nella giornata di domani, martedì 3 agosto 2021, le iniziative del Narin Camp, organizzato dall’associazione Terra del Fuoco – Mediterranea in collaborazione con l’associazione Treno della Memoria e il patrocinio del comune di Lecce.

Il tema della giornata di domani – che si svolgerà negli spazi dell’Ex Convitto Palmieri di Lecce – sarà quello del ventennale degli eventi che hanno segnato il G8 di Genova del 2001. Si inizierà nel pomeriggio, dalle 17:00, con la visione del film Diaz – Don’t clean up this blood, trasposizione cinematografica della celebre violenta irruzione delle forze dell’ordine nella scuola genovese Diaz, dove trovarono riparo giovani provenienti da diverse nazioni e impegnati in una protesta pacifica contro il summit.

La giornata proseguirà ospitando dalle 20:30, nel chiostro dell’ex Convitto Palmieri, l’incontro pubblico “... E vent’anni sembrano pochi. Un altro mondo è ancora possibile?” con Lorenzo Guadagnucci, promotore del comitato Verità e Giustizia per Genova e coautore, con Vittorio Agnoletto, del saggio L'eclisse della democrazia. A vent’anni dagli eventi, il volume testimonia l'importanza di custodire e narrare la storia di ciò che è avvenuto, ma mostrando quanto il dibattito cominciato allora, il movimentismo e l’attivismo giovanile continuino a essere centrali. 

Interverranno, inoltre, Anna Caputo, presidente della cooperativa sociale Arci Lecce, e l’Associazione SupportoLegale, impegnata a sostegno della difesa di tutti gli imputati dei processi genovesi ai manifestanti e nell'aiuto alla segreteria legale del Genoa Legal Forum nella gestione dell’enorme mole di materiale documentale legata ai processi relativi ai fatti del luglio 2001.

L’evento sarà moderato da Christel Antonazzo, presidente di Tdf Mediterranea, e Paolo Paticchio, presidente di Treno della Memoria. La seconda giornata del Narin Camp terminerà presso la Masseria Miele CircoloArci con il concerto del cantante Stefano Scuro.

Musica e spettacolo ritornano ad essere punti centrali all’interno del programma della nuova edizione garantendo ai partecipanti, oltre alle serate di approfondimento, l’intrattenimento estivo offerto dal capoluogo salentino. Il Narin Camp, che proseguirà fino al 7 agosto, ha l’obiettivo di rilanciare l’attivismo giovanile stimolando una presa di coscienza sulle questioni più importanti del nostro periodo storico. Ogni giornata del campeggio sarà dedicata a temi differenti per fare delle nuove generazioni il motore di cambiamento sul tema dei diritti umani e del rispetto della dignità dell’uomo.

 

Potrebbeinteressarti