Cultura Lecce 

Worldview: antropologia dell’eco-visione. Inaugurata la mostra a Lecce

Via al progetto di ricerca antropologica e mostra di arte contemporanea a cura di Rose e Dores Sacquegna

Cerimonia di inaugurazione della mostra Worldview: Antropologia dell’eco-visione”, dal 26 febbraio al 18 marzo presso la Fondazione Palmieri a Lecce.

Alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Lecce,  Fabiana Cicirillo, prende il via il progetto di ricerca antropologica e mostra d'arte contemporanea “Worldview: Antropologia dell’eco-visione”, con la cura di Dores e Rose Sacquegna e organizzato da Primo Piano LivinGallery, in partnership con la Fondazione Ionion Center For Arts And Culture di Cefalonia.

Worldview è una visione globale che unisce in maniera corale, istituzioni, artisti, curatori, attivisti, registi, dall'Europa all’America, dall'Asia all'Australia, dal Brasile al Medio Oriente, con la mission, di testimoniare – attraverso il filtro dell’arte - l'interferenza che l'attività umana ha prodotto sui cicli naturali del pianeta, proponendo una riflessione sull'impatto della nostra specie sulla Terra, più che mai attuale nel momento di una pandemia globale e che mette fortemente in discussione l'equilibrio instabile tra uomo e natura.

Educare allo sviluppo eco-sostenibile, alla riduzione del consumo di materiale plastico, proporre processi di cambiamento dei comportamenti e degli stili di vita è l'intento che muove il progetto, un impegno sociale condiviso in favore della tutela ambientale. Un esempio virtuoso è quello di Kefalonia Plastic Free, che si occupa di esaminare, documentare, raccogliere e identificare le prove del crimine di inquinamento da plastica.

Al centro della Chiesa, la performance dell'artista Massimiliano Manieri in collaborazione con Mafalda Greco per “WAP Il mondo dopo la plastica: il respiro di un uomo libero”. L’azione evidenzia il patimento dell'essere umano nei confronti di una civiltà inquinata dalla plastica.

La mostra proseguirà fino al 18 marzo nel cuore del centro storico di Lecce, presso la Chiesa di San Sebastiano.

Interviste all'Assessore alla Cultura del Comune di Lecce, Fabiana Cicirillo, e alla procuratrice del progetto, Dores Sacquegna.

Servizio di Adriana Greco

Potrebbeinteressarti


Katër I Radës, memorie migranti a 24 anni dalla tragedia

Domenica 28 marzo “Katër i Radës - Memorie migranti in diretta streaming da International Theatre Institute Italia”, progetto ideato da Ermelinda Bircaj e dall’International Theatre Institute - Italia, in collaborazione con Astràgali Teatro e Spazio Disponibile, in memoria della tragedia del 28 marzo 1997 nel Canale d'Otranto