Cultura Tv/Radio Puglia sette 

Reperti e datazione, i ricercatori salentini protagonisti della puntata di «Freedom»

Il conduttore Roberto Giacobbo affronterà il tema “Scienza e storia, fisica e archeologia: discipline apparentemente distanti oggi sono chiamate a lavorare insieme per conoscere meglio il nostro passato” dalla Cittadella della Ricerca dell'Università del Salento di Brindisi.

Su “Freedom - Oltre il confine” protagonista la Cittadella della Ricerca dell'Università del Salento di Brindisi, dove si trova il Centro di Datazione e Diagnostica. La puntata andrà in onda, domani, venerdì 29 alle 21.25 su Italia 1. Si tratta di un laboratorio all’avanguardia dove un grande acceleratore di particelle permette di stabilire l’epoca dei reperti archeologici in modo preciso e affidabile. 

Nel laboratorio pugliese, ad esempio, è stato dimostrato come la Lupa di bronzo attualmente esposta in Campidoglio a Roma non sia quella originale, ma una riproduzione medievale. Grazie a un fascio di atomi, attraverso uno strumento che è nato per studiare la materia, oggi possiamo rileggere intere pagine della nostra storia. Giacobbo spiegherà i segreti e le prospettive future di questa tecnologia così preziosa. Questo episodio, insieme a molti altri girati in Puglia che vedremo sempre su Italia 1, sono stati realizzati con il supporto logistico di Apulia Film Commission.

Giunto alla sua quarta stagione, “Freedom – Oltre il confine” è un programma condotto da Roberto Giacobbo, su un progetto di Irene Bellini, scritto con Valeria Botta, Massimo Fraticelli, Danilo Grossi e Marco Zamparelli per la regia di Ico Fedeli.

Potrebbeinteressarti