Cultura Lecce 

Lecce, festa di Sant’Oronzo: riti liturgici e messaggio alla città dell’arcivescovo

Domani i riti liturgici in occasione della festa patronale dei santi Oronzo, Giusto e Fortunato

Domani 24 agosto dopo la messa delle 19 che sarà presieduta in cattedrale dall’arcivescovo, i simulacri dei santi patroni, uscendo dal portone di bronzo, saranno presi dal Gruppo dei portatori di statue e, dopo una brevissima processione nel “Cortile del vescovado”, saranno collocati sul sagrato laterale della cattedrale, quello più visibile entrando in piazza, dove monsignor Michele Seccia presiederà i primi vespri solenni dei Santi martiri Oronzo, Giusto e Fortunato.

Dallo stesso luogo l’arcivescovo pronuncerà il tradizionale messaggio alla città.

Animerà il canto del vespro la Schola diocesana diretta dal maestro Tonio Calabrese. Al termine del messaggio e prima del rientro delle statue in duomo, in filodiffusione il canto dell’inno “Ave Oronti”, arrangiato e orchestrato dal maestro del coro diocesano di Otranto, don Biagio Mandorino.

L’ingresso in piazza sarà contingentato grazie anche all’intervento della protezione civile e delle forze dell’ordine e, al fine di evitare assembramenti, saranno sistemati a distanza di sicurezza, 300 posti a sedere per chi vorrà partecipare al canto dei vespri. Si confida, come sempre sul personale senso di responsabilità ma anche sull’opportunità di seguire l’evento da casa a partire delle 20 in diretta streaming su Portalecce e in tv su Telerama.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI

Restano invariati gli appuntamenti già programmati: il 25 agosto alle 10 la messa dell’arcivescovo nel santuario di Sant’Oronzo fuori le mura e alle 19 (diretta su Portalecce e Telerama) in duomo la messa con l’offerta dell’olio per i poveri. Infine, mercoledì 26 agosto mattina alle 11 (diretta su Portalecce e Telerama), il solenne pontificale presieduto da mons. Michele Seccia. 

Potrebbeinteressarti