Cultura Maglie 

A Maglie riaprono museo e biblioteca: «Offerta culturale in sicurezza»

Lo chiarisce il sindaco Ernesto Toma: si potranno prenotare le visite e i prestiti librari

Il complesso culturale Alca riapre le porte ai visitatori dopo due mesi di chiusura. “Già nella settimana del 18 maggio - sottolinea il sindaco Ernesto Toma - sono state avviate le attività di disinfezione di tutti gli spazi, attrezzature e arredi, anche se già sanificati all’indomani della chiusura;  sono stati adeguati ed attrezzati gli spazi seguendo minuziosamente  le misure di sicurezza  statali e regionali previste per gli istituti culturali  e le linee guida , ed è stato formato il personale sulle misure e procedure a contrasto del contagio, per la sicurezza di pubblico e operatori. Un frenetico ma entusiastico lavoro di tutti gli operatori, a cominciare dal Direttore, che non vedono l’ora di riaprire l’Alca alla comunità magliese e salentina”.

Via dunque, da domani, alla possibilità di visitare il museo, con ingressi contingentati e in piccoli gruppi, che potranno fruire, su prenotazione, di visite guidate agli spazi espositivi come predisposto dalla direttrice Assunta Medica Orlando.

Per gli insegnanti è attivo lo Sportello, dedicato al contatto e interscambio di informazioni, richieste e proposte tra scuola e museo.

Anche in  Biblioteca sono stati rimodulati i servizi e già da domani riparte “in presenza” il servizio di prestito librario, da prenotare telefonicamente, via mail o attraverso i social network, mentre almeno per il primo periodo tutti gli altri servizi saranno fruibili da remoto, con una piccola eccezione per la consultazione in sede aperta, per questo primo periodo, a studiosi o studenti con urgenti esigenze di ricerca finalizzate alla conclusione di un lavoro o un percorso di studio.

Info: 0836.489400 - 489401 - 489402;  0836.485820.

 

Potrebbeinteressarti