Cronaca Lecce 

In giro con droga, armi e denaro: due arresti a Lecce

Fermati nella notte dalla Polizia un 42enne ed una 23enne di Gagliano del Capo che erano in possesso di cocaina, eroina, bombe carta, uno sfollagente e tre smartphone.

Nelle prime ore di questa mattina, gli agenti della sezione Volanti della Polizia di Lecce hanno tratto in arresto D.A.D., (42 anni) e P.D. (una 23enne), entrambi di Gagliano del Capo, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, porto ingiustificato di materiale esplodente, porto ingiustificato in luogo pubblico di armi o componenti di armi comuni da sparo e ricettazione.

Intorno alle 2:00 di stamattina, i poliziotti impegnanti in servizio di controllo del territorio hanno proceduto al controllo di una vettura dai vetri oscurati che percorreva le vie cittadine. Gli occupanti del veicolo, un uomo ed una donna, sono stati identificati.

Al momento del controllo, i due risultavano alquanto infastiditi e nervosi e tale atteggiamento ha insospettito gli agenti che, per questo, hanno invitato l’uomo a consegnare ciò che nascondeva nella parte anteriore dei pantaloni vistosamente rigonfia. Il 42enne ha così estratto un sacchetto trasparente contenente circa 30 grammi di cocaina che ha affermato servisse per uso personale.

I poliziotti nel frattempo hanno richiesto il supporto di un altra Volante, con la quale hanno proceduto alla perquisizione personale dei due fermati e della vettura, accertamenti che hanno portato al rinvenimento la somma in contante di 4.630 euro nel borsello dell’uomo e un bilancino di precisione occultato dallo stesso nel calzino.

All’interno del veicolo gli agenti hanno inoltre rinvenuto, custoditi di un borsello da viaggio, tre sacchetti trasparenti sottovuoto, contenenti circa 250 grammi di eroina e tre sacchetti trasparenti sottovuoto, contenenti poco più di 400 grammi di cocaina.

Inoltre, nel corso della perquisizione, sono stati rinvenuti nell’auto un caricatore monofilare di arma comune da sparo e 8 cartucce, uno sfollagente in ferro estendibile telescopico, due petardi di grosse dimensioni, una bomba carta artigianale e tre smartphone.

Al termine delle operazioni la coppia veniva tratta in arresto per i reati ascritti in rubrica ed entrambi trasferiti presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


Potrebbeinteressarti