Cronaca Monteroni 

Monteroni, sarà rimossa la gru delle polemiche

La struttura instllata in Piazza Italia nel 2009 sarà in parte smontata. Inoltre, presto riprenderanno i lavori di completamento dello stabile che ha preso il posto dell’ex cinema Italia.

Dopo anni  e anni di immobilismo, entro la fine di questa settimana sarà finalmente smontato il braccio della gru di Piazza Italia. A dare la notizia, tanto attesa dai residenti  della zona e da tutta la comunità di Monteroni, è la sindaca Mariolina Pizzuto, che ha ottenuto questo importante risultato avviando un tavolo tecnico con lo stesso costruttore.

''Mi sono fatta carico dei problemi dei cittadini - afferma la Sindaca -. Mentre venivo attaccata dai consiglieri di opposizione in Consiglio comunale, consiglieri che hanno fatto parte di precedenti governi cittadini, avevo già avviato il tavolo tecnico con l’imprenditore, lavorando in silenzio per risolvere questo problema che mi stava particolarmente a cuore. Anche nei confronti dell’imprenditore, il mio atteggiamento non è stato vessatorio, ma di comprensione perché la ditta ha dovuto affrontare una crisi non indifferente, che ha impedito di ultimare i lavori''.

''Ringrazio tutta l’amministrazione comunale che mi ha affiancata nel corso delle trattative e in particolare il consigliere Michele Miccoli per aver lavorato costantemente al mio fianco. Sono felice di annunciare che alla fine di questa settimana ci sarà la rimozione del braccio della gru''.

Cè poi un'altra buona notizia. L’imprenditore infatti intende portare a compimento l’edificio che ha preso il posto dell’ex cinema Italia. Sarà per questo smontato solo il braccio della gru e non la gru per intero perché quanto prima riprenderanno anche i lavori di completamento dello stabile.

La gru di Piazza Italia era stata al centro di polemiche e proteste da parte dei cittadini. Venne installata nel 2009 per realizzare il palazzo destinato ad appartamenti, uffici, parcheggi sotterranei. Ma nel frattempo la ditta non riuscì a ultimare i lavori per sopraggiunti problemi economici. E così la gru, con il palazzo incompiuto divenuto uno scheletro, è rimasta per anni e anni minacciosa sulla testa dei cittadini durante ben due amministrazioni comunali e un commissariamento.

“Per me - conclude la Sindaca Pizzuto - contano i fatti e non le parole''.


Potrebbeinteressarti