Cronaca Minervino di Lecce 

Uccise la ex a coltellate, confermato l'ergastolo

Salvatore Carfora partì da Torre Annunziata per raggiungere Specchia Gallone dove la ex Sonia Di Maggio si era trasferita col nuovo fidanzato.

Confermata anche in Corte d'Assise d'Appello la condanna all'ergastolo per Salvatore Canfora, 40enne di Torre Annunziata che uccise a coltellate la ex fidanzata Sonia di Maggio il 1° febbraio 2021 a Specchia Gallone, frazione di Minervino.

La sentenza è stata pronunciata oggi. Carfora, secondo le indagini del pm Alberto Santacatterina, partì da Torre Annunziata con l'obiettivo specifico di uccidere la ex fidanzata, 30enne originaria di Rimini, che si era trasferita nel Salento per rifarsi una vita con il nuovo fidanzato. Durante il viaggio dalla Campania a Specchia Gallone, Carfora aveva con sé il coltello con il quale inflisse oltre 30 fendenti a Sonia, appena incontrata per strada.

L'uomo non accettava la fine della relazione e minacciava da tempo la coppia per telefono e sul web. Confermato anche il risarcimento danni, in separata sede, per la madre, il marito e la sorella di Sonia che si sono costituite parte civile insieme all’associazione Gens Nova odv dell’avvocato Antonio La Scala che ha finalità sociali.


Potrebbeinteressarti