Cronaca 

Multe per 9mila euro a pescatori subacquei, intervento della Capitaneria

Resoconto del weekend di Ferragosto lungo le coste salentine: elevate altre contestazioni amministrative

Multe per un totale di 9mila euro a 9 pescatori subacquei che pescavano all’interno della fascia di mare riservata alla balneazione. È questo il risultato dei controlli dispiegati dalla Capitaneria di porto di Gallipoli bel weekend di Ferragosto. Il pattugliamento a mare ed a terra ha portato a contestazioni amministrative, per violazioni in materia di uso commerciale del diporto nautico e per l’assenza del bagnino in postazione.

La fase operativa è stata svolta lungo l’intero territorio di giurisdizione del Compartimento marittimo di Gallipoli, che si sviluppa sugli oltre 250 km di linea di costa dell’intera provincia di Lecce, ossia dalla località di Punta Prosciutto a quella di Casalabate, estremi inclusi. Particolare attenzione è stata posta nel Circondario marittimo di Gallipoli su Porto Cesareo, Gallipoli, Torre San Giovanni di Ugento, S.M. Leuca e Tricase. Per il Circondario marittimo di Otranto, comandato dal Tenente di vascello Walter Di Marco su Castro, Otranto, San Foca di Melendugno e San Cataldo. La componente navale, costituita da tre motovedette adibite all’attività SAR (ricerca e salvataggio), rispettivamente a Gallipoli, Santa Maria di Leuca ed Otranto, quattro motovedette adibite all’attività di Polizia Marittima e sei battelli minori è stata dispiegata uniformemente lungo la costa salentina.



Potrebbeinteressarti