Cronaca Porto Cesareo 

Punta Prosciutto, altro malore fatale in spiaggia

Un arresto cardiocircolatorio è costato la vita intorno a mezzogiorno ad un turista 53enne di Maranello. Inutili i soccorsi dei bagnini di un vicino lido che hanno effettuato il massaggio cardiaco e usato anche il defibrillatore.

Ennesima tragedia in mare nel Salento. Verso mezzogiorno un malore è costato la vita ad un turista, un uomo 53enne di Maranello (Modena), mentre era in acqua. in una giornata che doveva essere allegra e spensierata insieme alla famiglia e ad alcuni amici.

Allertati dalle richieste di aiuto di altri bagnanti, i primi soccorsi sono stati prestati dai bagnini in servizio in un vicino lido attrezzato.

A nulla è però servito il massaggio cardiaco a cui è stato sottoposto il malcapitato, né il tentativo di rianimarlo con il defibrillatore. La vittima infatti aveva ingerito anche molta acqua dopo essersi sentito male in mare.

L'episodio si è verificato davanti agli occhi della moglie e dei figli dell'uomo, nonché davanti a molta gente che a quell'ora affollava la rinomata spiaggia del versante jonico.

In attesa dell'arrivo dei sanitari del 118 il corpo è stato poi coperto con un asciugamani disteso sulla battigia. Sul posto anche i militari della Capitaneria di Porto.


Potrebbeinteressarti