Cronaca Scuola Lecce 

La Giornata internazionale dei bambini scomparsi

Anche a Lecce la Polizia di Stato ha aderito alla campagna di sensibilizzazione sul tema distribuendo agli alunni di alcune scuole superiori materiale informativo.

In occasione della “Giornata internazionale dei bambini scomparsi” la Polizia di Stato ha intrapreso a livello nazionale una campagna di sensibilizzazione sul tema indirizzata agli alunni di Istituti Scolastici di ogni ordine e grado.

Nell’ambito dell’iniziativa sono stati, altresì, inseriti elementi di sensibilizzazione ed informazione sugli attualissimi temi relativi alla legalità, bullismo, cyberbullismo e violenza di genere.

La Questura di Lecce ha aderito a tale iniziativa e nelle giornate di ieri e di oggi, a bordo del camper con la livrea della Polizia di Stato, personale in uniforme ha distribuito agli studenti degli istituti tecnici superiori “Galileo Galilei”, “Grazia Deledda” ed del liceo scientifico “Banzi”, in concomitanza con gli orari d’ingresso, materiale informativo (pieghevoli e segnalibro).

Questo materiale è stato anche consegnato alle segreterie di altri istituti scolastici del capoluogo per la successiva diffusione. L’azione divulgativa ha interessato anche la centrale Piazza Sant’Oronzo dove, alcune scolaresche in visita nella città di Lecce, hanno beneficiato delle informazioni rilasciate dal personale specializzato.

I dépliant pieghevoli e i segnalibro sono stati forniti direttamente dalla Direzione Centrale Polizia Anticrimine in collaborazione con il Servizio di Polizia Postale, e mirano alla sensibilizzazione relativa ai temi della legalità, del rispetto dei diritti umani e della tolleranza.

Nel materiale distribuito sono presenti chiare informazioni, numeri di telefono a cui i ragazzi possono fare riferimento e, anche in forma anonima, interfacciarsi con gli organi della Polizia di Stato attraverso APP a questo dedicate.

Con questa iniziativa si vuole sviluppare il concetto di “Polizia di Prossimità”, in modo tale da creare strategie di carattere preventivo in relazione alle tematiche trattate, coinvolgendo e collaborando con il mondo della scuola. Notevole è stata la partecipazione dei ragazzi che hanno interloquito con i poliziotti dimostrando interesse e apprezzamento per l’iniziativa.


Potrebbeinteressarti