Cronaca Puglia sette 

Fatto brillare ordigno bellico recuperato in mare

Gli uomini della Marina Militare hanno provveduto nella tarda mattinata di oggi a recuperare una bamba a mano nei pressi del molo di Levante nelle acque antistanti il porticciolo turistico di Villanova di Ostuni.

È stato recuperato e fatto brillare intorno alle ore 13:00 di oggi l’ordigno bellico ritrovato nella tarda serata di domenica scorsa nelle acque antistanti il porticciolo turistico di Villanova di Ostuni. L’operazione di recupero e brillamento, disposta dalla Prefettura di Brindisi, è stata condotta dal Nucleo S.D.A.I. (Servizio Difesa Antimezzi Insidiosi) della Marina Militare di Taranto, con il supporto della motovedetta CP 611 della Guardia Costiera.

L’allarme era scattato a seguito segnalazione del Presidente della Lega Navale di Villanova, indirizzata alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Brindisi, circa la presenza di un presunto ordigno, del tipo “bomba a mano”, nei pressi del molo di Levante.

Lo stesso Presidente della Lega Navale aveva segnalato di aver appreso la notizia da alcuni giovani i quali, una volta accortisi che ciò che avevano recuperato dal mare poteva trattarsi di un ordigno, avevano provveduto a rigettarlo immediatamente in acqua.

Appena ricevuta la notizia, si era subito provveduto con l’ausilio del Delegato di Spiaggia di Villanova e dei Carabinieri di Ostuni ad interdire l’area a tutela della pubblica e privata incolumità.

Le attività di ricerca dell’ordigno sono iniziate ieri pomeriggio e si sono concluse nella tarda mattinata di oggi. Non appena avvistato l’ordigno, lo stesso è stato subito recuperato e trasferito più a largo, a circa un miglio e mezzo dalla costa, dove è stato fatto brillare.


Potrebbeinteressarti


Tentato omicidio, in due finiscono in manette

I Carabinieri di San Vito dei Normanni hanno arrestato due individui del posto che domenica scorsa hanno fallito una spedizione di morte in casa di un sorvegliato speciale. L'arma s'inceppò. Contestato il metodo mafioso.