Cronaca 

“Ceci n’est pas un violon”, gli studenti del “Da Vinci” premiati a Napoli

Primo premio per l’istituto superiore magliese all’Art & Science Across Italy 2020-2022

Il Liceo Scientifico “da Vinci” di Maglie premiato all’Art & Science Across Italy 2020-2022. L’opera “Ceci n’est pas un violon” ha vinto il primo premio durante la manifestazione finale svoltasi al Mann (Museo Archeologico Nazionale di Napoli). Ad essere premiati Barbara Rondinella, Caterina Chiri, Damiano Chiarello, alunni della classe IV A guidati dai docenti Alessandro Dell’Avvocata (disegno e storia dell’arte) e Claudio Chiri (matematica e fisica). Proprio dal binomio di questi ambiti disciplinari, artistico e scientifico, apparentemente distanti, è nata l’idea dell’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) e del CERN di Ginevra per promuovere la cultura scientifica attraverso opere e performance dettate dalla creatività degli studenti e ispirate ai contenuti rigorosi della ricerca. Alla terza edizione del progetto, hanno partecipato oltre 6mila studenti di scuola secondaria di secondo grado da 10 regioni d’Italia realizzando un totale di circa 1200 opere d’arte ispirate ad argomenti scientifici. 

«Questo risultato -sottolinea la dirigente Annarita Corrado - motiva ancora di più i nostri ragazzi nella direzione di un sapere multidisciplinare di alto livello, che trova nella espressione creativa la massima applicazione e uno stimolo per tutti i giovani a innamorarsi di uno studio che dia senso pieno al proprio percorso formativo e, domani, professionale».



Potrebbeinteressarti


Punito per aver fatto ''l'infame'', arrestato l'assassino

Ad uccidere due anni fa il 19enne Giampiero Carvone sarebbe stato un 26enne brindisino già agli arresti domiciliari. Alla base dell'omicidio un furto d'auto ad una persona sbagliata e l'aver riferito negli ambienti malavitosi i nomi dei complici.