Cronaca Lecce 

Lecce, al via i lavori in via San Nicola e altre strade cittadine

Saranno realizzate nuove aiuole comprendenti le alberature già esistenti per riqualificare il sistema viario cittadino. Interessate anche via Mazzotta, via Pisanelli, via San Lazzaro e via Salvatore Grande.

Come annunciato da Lidia Faggiano, Vicepresidente Vicaria del Consiglio Comunale di Lecce, gli interventi interesseranno strade e marciapiedi dissestati per un importo complessivo di 160.000 euro i lavori che il Comune si appresta ad avviare entro il 30 luglio, pena decadenza del finanziamento del Ministero dell'Interno, che in data 14 gennaio 2022 ha adottato il Decreto “Assegnazione ai comuni di contributi per investimenti finalizzati alla manutenzione straordinaria delle strade comunali, dei marciapiedi e dell'arredo urbano”.

La Giunta comunale leccese il 12 maggio scorso ha approvato il Progetto Definitivo che riguarderà un tratto di via San Nicola prospiciente i parcheggi rimasto escluso dai recenti lavori di riqualificazione di strada e marciapiedi dell'intera area.

Con un sistema di cordonature e l'immissione di terreno agrario saranno realizzate nuove aiuole comprendenti le alberature esistenti, rispondendo così alla giusta esigenza di decoro e sicurezza che le asperità della superficie fin qui non garantivano.

I lavori prevedono anche interventi di ripristino di strada e marciapiedi in via Salvatore Mazzotta, riqualificando un'intera via fortemente danneggiata dalla invasività degli apparati radicali del verde presente che non pochi problemi ha causato alla cittadinanza.

Pari intervento in via Pisanelli, mentre in via Salvatore Grande e in via San Lazzaro, nel tratto da via Pisanelli fino a piazzetta Congedo, oggetto dei lavori sarà la pavimentazione stradale.

Obiettivo dell'Amministrazione comunale è quello di riqualificare il sistema viario cittadino destinatario peraltro di altri corposi finanziamenti che, risolto lo spinoso problema del caro-prezzi, restituiranno al sedime stradale e ai marciapiedi una omogeneità di superficie che usura, manomissioni, cedimenti hanno alterato costituendo una insidia per la pubblica circolazione.


Potrebbeinteressarti


A Copertino un albero per Melissa Bassi

Cerimonia domani sera al rione Gelsi alla presenza dei genitori della ragazza. Cittadinanza onoraria a Cataldo Motta che condusse le indagini sulla bomba all’Istituto professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi.