Cronaca Nardò 

Nardò, auto senza assicurazione abbandonate in strada: scatta la confisca e la multa al proprietario

Operazione della Polizia Locale: in un anno scovate 50 auto irregolari

Auto parcheggiate su suolo pubblico e abbandonate perché prive di assicurazione: è stato completato nei giorni scorsi un lungo lavoro degli agenti di Polizia Locale di Nardò, guidati dal comandante Cosimo Tarantino, mirato alla verifica di decine di autovetture e altri mezzi in sosta su strade pubbliche del territorio comunale.

Si tratta di mezzi che all’esito della verifica sono risultati, nella maggioranza dei casi, privi di copertura assicurativa per responsabilità civile e parcheggiati, di fatto, sine die. Nel corso dell’ultimo anno circa cinquanta mezzi sono stati sequestrati a fini di confisca e ai titolari sono state comminate sanzioni sino a 3 mila e 464 euro, oltre alla decurtazione di cinque punti sulla patente di guida. Secondo l’art. 193 del Codice della Strada, infatti, i veicoli a motore non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi, non influendo in questo caso il fatto che non fossero effettivamente circolanti.
I controlli continueranno anche nelle prossime settimane e l’invito che giunge ai cittadini dal Comando di via Crispi è quello di regolarizzare la posizione di tutte le autovetture, circolanti e non.
«Dalle verifiche compiute dai nostri agenti – puntualizza l’assessora alla Polizia Locale Sara D’Ostuni – è emersa una situazione più complessa del previsto, con un numero significativo di vetture senza assicurazione e, di fatto, abbandonate in sosta. Si è reso necessario intervenire per contrastare un fenomeno che è cresciuto negli ultimi tempi e che, oltre alla questione degli obblighi di legge e delle relative sanzioni, rappresenta un elemento potenziale di rischio per cose e persone e anche un elemento non esattamente in linea con il decoro urbano. A chi non intende rinnovare la polizza RC perché prevede di non utilizzare l’auto per lunghi periodi consigliamo di parcheggiare il veicolo in aree private come i garage o i cortili interni alle abitazioni e ai condomini».


  

Potrebbeinteressarti

A Copertino un albero per Melissa Bassi

Cerimonia domani sera al rione Gelsi alla presenza dei genitori della ragazza. Cittadinanza onoraria a Cataldo Motta che condusse le indagini sulla bomba all’Istituto professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi.

Torre Chianca, ordigno in spiaggia

Il residuato bellico è stato fatto brillare stamattina dai militari dell’11° Reggimento Guastatori di Foggia chiamati dopo il ritrovamento avvenuto ieri da un equipaggio di EcoFederCaccia della Provincia di Lecce.