Cronaca Lecce 

Terrorizzava l’ex moglie con minacce e stalking, in carcere 37enne leccese

La donna, entrata in un costante stato di ansia, era preoccupata per sé e per i propri genitori

Nonostante la misura restrittiva già emanata lo scorso 30 settembre non si era dato per vinto. Così un 37enne leccese è finito nuovamente in carcere nella tarda mattinata di ieri grazie agli agenti della squadra mobile della Questura di Lecce.  A finire in carcere S. L., 37enne leccese,responsabile di atti persecutori aggravati e violazione degli obblighi di assistenza familiare.

In particolare l’uomo, già destinatario, lo scorso 30 settembre dell’ordinanza applicativa della misura cautelare personale del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati della persona offesa, ha nuovamente molestato e minacciato la ex moglie.

Il 37enne nonostante il provvedimento, ha effettuato telefonate, inviato messaggi alla sua ex, arrivando, anche, a sottrarle il telefono cellulare, violando quindi ripetutamente le prescrizioni impostegli, in totale violazione e spregio degli obblighi connessi alla misura cautelare cui era sottoposto. La donna ha avvertito così un perdurante stato di ansia e di paura per la propria incolumità e per quella dei propri genitori, costringendola a modificare le proprie abitudini di vita, per evitare le azioni violente dell’indagato il quale più volte l’aveva minacciata di morte.

Il 37enne, rintracciato nella tarda mattinata di ieri dopo gli accertamenti di rito, è stato trasferito presso la locale casa circondariale di Borgo San Nicola.

 

 

Potrebbeinteressarti