Cronaca Lecce 

Ritardi all'Ufficio Anagrafe, il Comune corre ai ripari: via ad un gruppo di lavoro straordinario

Per smaltire le pratiche arretrate saranno necessarie mille ore di lavoro straordinario

Il Comune corre ai ripari per smaltire i ritardi dell'Ufficio Anagrafe che tanti disagi stanno causando ai cittadini e crea un gruppo di lavoro «straordinario» di 22 persone che si occuperà delle pratiche in attesa che sono migliaia. Il via libera al progetto è stato dato durante l'ultima seduta di giunta nella giornata di ieri: i dipendenti, già personale di ruolo del Comune, saranno impiegati in prestazioni lavorative oltre il normale orario di servizio, per un totale stimato di 1000 ore di lavoro equivalente a circa 17mila euro. I fondi necessari saranno reperiti attraverso una rimodulazione dello straordinario assegnato ad altri settori.


L'ufficio anagrafe risulta gravato da una mole di lavoro arretrato nell’espletamento delle pratiche di iscrizione, mutazione, cancellazione anagrafica, nell'emissione delle carte d’identità elettronica (CIE) e nel rilascio di certificazioni storiche. Le cause, oltre che dalle misure restrittive per l’emergenza Covid, sono da ricollegare soprattutto alla carenza di organico, dovuta al pensionamento di molti dipendenti. Al momento che voglia prenotare on line il rilascio della carta d'indentità elettronica deve attendere un anno.

Per velocizzare ancora di più le operazioni il Comune ha previsto di ampliare l’ orario di apertura degli sportelli al pubblico, dando la priorità ove possibile al rinnovo delle carte d’identità scadute.


Secondo i dati forniti dal Settore Servizi Demografici e Statistici sono 1800 solo le pratiche relative alle carte d'identità e 950 le pratiche per iscrizioni anagrafiche.


Potrebbeinteressarti