Cronaca Puglia sette 

Calano i contagi ma aumentano i ricoveri: la Puglia resta in “zona rossa”

Nelle ultime ore le parole dell'assessore Lopalco avevano lasciato presagire una parziale riapertura, ma i numeri dell'emergenza non lasciano scampo

Nuove fasce di rischio da lunedì, ma la Puglia resta in zona rossa. Solo tre regioni nella fascia di rischio più alta: oltre al tacco d'Italia, anche Sardegna e Valle d'Aosta.

Nelle ultime ore le parole dell'assessore Lopalco avevano lasciato presagire una parziale riapertura. La curva epidemiologica infatti, aveva confermato l'epidemiologo, è finalmente in discesa e l'indice Rt è quasi a uno.

L'ultimo bollettino dell'Asl mostra numeri ancora molto alti per il Salento: in una settimana sono diminuiti i contagi, 4475 contro i 4844 di sette giorni fa, dunque 369 in meno. Di converso peggiora la situazione negli ospedali salentini: i ricoverati in una settimana sono passati da 251 a 300 mentre i decessi sono stati 28.

Un'altra settimana di sacrifici quindi per la nostra Regione: spostamenti vietati anche all'interno del Comune e saracinesche abbassate per i negozianti “non essenziali”, parrucchieri ed estetiste.

Potrebbeinteressarti