Cronaca Puglia sette 

Impennata di contagi a Lucera, 700 positivi: il sindaco “chiude” la città

Situazione grave nel Comune del foggiano dove in poco più di una settimana sono risultate positive al covid 700 persone.

Impennata di contagi e il sindaco decide di chiudere la città. Situazione al limite a Lucera, piccolo Comune del foggiano, dove in poco più di una settimana i positivi al Covid hanno superato le 700 unità. «Una piccola Codogno» ha commentato il primo cittadino in una diretta Facebook, in cui ha approfondito la gravità della situazione.

«Il limite di 250 positivi in una settimana su 100mila abitanti è il parametro di ingresso nella zona rossa – ha detto – a Lucera i positivi sono più di 700 su poco più di 32mila abitanti.

I contagi riguardano soprattutto le famiglie, questo significa che in molti se ne fregano delle regole. E le visite ai parenti a Pasqua e Pasquetta hanno rovinato una situazione già debole.

Stretta per i prossimi 15 giorni per invertire questa tendenza: l’ordinanza prevede la sospensione della didattica in presenza per tutte le scuole per tutti gli alunni, garantendo la dad. Sospese attività di asili nido pubblici e privati, sospese ludoteche e attività catechistiche e parrocchiali. Sospeso anche il mercato settimanale.

Chiusi tutti gli esercizi commerciali, artigianali e non, a partire dalle 18, tranne farmacie parafarmacie, studi medici e attività assimilabili. Le attività di ristorazione potranno effettuare solo consegna a domicilio.

Domenica 11 e 18 aprile, chiusura generalizzata di tutti gli esercizi commerciali tranne edicole, farmacie e parafarmacie che chiuderanno alle 18.

Inoltre - dichiara il sindaco - sette persone sono state denunciate perché hanno evaso la quarantena obbligatoria in casa. Non esiste che qualcuno possa uscire essendo positivo».

 

 

Potrebbeinteressarti