Cronaca Lecce 

Scuole dell'infanzia a rischio chiusura a Lecce: sit in delle mamme, il sindaco risponde

Sit in di alcune mamme ieri sotto Palazzo Carafa per manifestare il loro dissenso in merito al nuovo piano di riorganizzazione delle scuole dell’infanzia

Protesta di alcune mamme ieri sotto Palazzo Carafa: i genitori dei bambini che frequentano alcuni asili nido a rischio chiusura hanno organizzato un sit in sotto alla sede del Comune per manifestare il loro dissenso in merito al nuovo piano di riorganizzazione delle scuole dell’infanzia, che prevederebbe la chiusura di 3 scuole dell'infanzia.

«Chiediamo al sindaco che ascolti i nostri bambini - hanno dichiarato le mamme -  I nostri figli con un video hanno fatto un appello per rimanere nelle loro scuole. Noi come genitori abbiamo scelto che i nostri bambini frequentassero una scuola comunale con i metodi comunali, ora il sindaco non ci può imporre la didattica statale. Chiediamo almeno di far terminare loro il ciclo scolastico della scuola dell'infanzia. I bambini hanno impiegato molto ad ambientarsi, soprattutto con il Covid. Ora per loro sarebbe un grave disagio riadattarsi ad un nuovo ambiente scolastico e a nuove maestre».

Il primo cittadino dal canto suo ha fatto sapere che nessuna scuola chiuderà. Chi vorrà seguire le maestre che rimarranno potrà iscrivere i bambini all'unica scuola che rimarrà aperta cioè la “Topolino”. Chi invece vorrà far rimanere i bambini con gli stessi compagni e nella stessa scuola potrà farlo, poiché le scuole rimarranno aperte ma passeranno semplicemente sotto la gestione statale. L'unico punto interrogativo rimane solo per l'istituto Saraceno, attualmente gestito dalle suore d'Ivrea.

Potrebbeinteressarti