Cronaca Puglia sette 

Maltrattamenti sugli alunni per gli errori nei compiti: sospesa maestra di scuola primaria

Un’insegnante incastrata dalle indagini scaturite dopo le denunce dei genitori e con l’ausilio di riprese audio e video. I piccoli alunni, terrorizzati, avevano chiesto in famiglia di non tornare a scuola

Violenze fisiche e morali ai danni degli alunni della prima classe di una scuola primaria: è stata sospesa una maestra, responsabile di maltrattamenti, caratterizzati da sistematiche violenze morali e fisiche per punire gli alunni a causa degli errori nello svolgimento dei compiti.

Un atteggiamento, quello dell’insegnante, che ha generato un clima di terrore e uno stato di forte agitazione tra i bambini, che, a causa di tali prevaricazioni, avevano manifestato ai propri genitori il desiderio di non andare a scuola.

Da qui erano parte le denunce dei genitori che si erano rivolti alla polizia. Le indagini avviate per far luce sulla vicenda hanno potuto contare su riprese audio e video che hanno incastrato l’insegnante nei suoi atteggiamenti violenti.

Nel pomeriggio di ieri, pertanto, il personale del Commissariato di Mesagne ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura interdittiva del divieto di esercitare il pubblico servizio, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Mesagne nei confronti della donna. 

 

Potrebbeinteressarti