Cronaca Puglia sette 

Frutti di mare senza etichetta: scatta il sequestro e la multa di 4500 euro per un uomo

Prosegue l’attività di controllo lungo la filiera della pesca da parte della Capitaneria di Porto di Brindisi, finalizzata a prevenire e scoraggiare la commercializzazione di prodotti ittici di dubbia provenienza

Frutti di mare senza alcuna etichetta e di dubbia provenienza: scatta il sequestro della Guardia di costiera di Brindisi hanno rinvenuto, in un’area del locale, un consistente quantitativo di frutti di mare (ostriche e cozze nere), privi di qualsiasi documento che ne attestasse la provenienza e quindi la tracciabilità, che di lì a poco sarebbero stati serviti sulle tavole di ignari clienti.

Oltre al sequestro amministrativo del pescato, che è stato distrutto in presenza della parte, al trasgressore è stata comminata una sanzione amministrativa per un importo di 4.500 euro. 

 

Potrebbeinteressarti