Cronaca Politica Puglia sette 

Firmato il nuovo Dpcm: ecco tutte le misure valide da domani

Chiudono palestre, piscine e cinema. Solo raccomandazioni sugli spostamenti

Il nuovo Dpcm con le misure anti-Covid è stato firmato dal premier Giuseppe Conte e sarà valido da domani, lunedì 26 ottobre, fino al prossimo 24 novembre. Rispetto alla bozza che era circolata nelle ultime ore ci sono alcune novità.

Bar e ristoranti, ad esempio, dovranno chiudere alle 18, ma potranno rimanere aperti durante i fine settimana e i giorni festivi. Il massimo di commensali al tavolo sarò di 4 persone, salvo che siano conviventi. Asporto consentito fino alle 24, ma con divieto di consumo sul posto o nelle vicinanze. Nessun limite di orario per hotel o strutture ricettive che servano i pasti ai loro clienti.

Le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali saranno chiuse, fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte all’aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, saranno consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento.

Saranno sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Saranno sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto.

I negozi e le attività commerciali in genere non avranno limitazioni di orario, ma dovranno osservare le regole anti-Covid per prevenire o ridurre il rischio di contagio. Quindi ingressi dilazionati e sosta all'interno limitata al tempo dell'acquisto.

La scuola subirà alcune variazioni. Solo per le scuole superiori si incrementerà la didattica a distanza, per una quota pari almeno al 75 per cento delle attività, modulando gli orari di ingresso e uscita degli studenti, anche attraverso l'eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l'ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9.

L'utilizzo dei trasporti pubblici è fortemente sconsigliato, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi.

Per quanto riguarda gli spostamenti, si raccomanda a tutti di non spostarsi in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze. 

Saranno consentite le fiere internazionali e i concorsi. Forti perplessità degli scienziati su queste ultime misure.

Il premier Giuseppe Conte illustrerà il nuovo Dpcm in una conferenza stampa che si terrà alle 13.30

Potrebbeinteressarti