Cronaca Lecce 

Fugge all''alt della polizia, fermato un 48enne leccese: aveva due coltelli in tasca

L'uomo, con alcuni precedenti per furto, era anche privo di patente

Appena vista la pattuglia della polizia, ha cercato di fuggire dando vita a un breve inseguimento per le vie della città.

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della sezione Volanti della Questura di Lecce hanno denunciato un 48enne leccese, per resistenza a pubblico ufficiale e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato notato a bordo di un motociclo di grossa cilindrata transitare a velocità moderata in via della Libertà. Alla vista dell'auto della polizia, intuendo che stava per essere fermato per un controllo, il 48enne ha tentato di sottrarsi all’”ALT” accelerando e zigzagando pericolosamente nel traffico cittadino.

Dopo un breve inseguimento è stato raggiunto in via Carlo Leo e costretto a fermare la sua corsa. Una volta fermato, l'uomo ha ammesso di essere fuggito perché privo di patente di guida, già ritirata e sospesa per pregresse violazioni. A quel punto gli agenti hanno proceduto con una perquisizione personale e nelle tasche dei pantaloni hanno rinvenuto: un cacciavite, un utensile da cucina a due punte, un coltello da cucina con lama in ceramica, un coltello da cucina seghettato.

Considerati i precedenti per furto e porto abusivo di armi, l’uomo è stato indagato in stato di libertà e sanzionato per la guida senza patente con conseguente fermo amministrativo del motociclo e ritiro del documento di circolazione.

Potrebbeinteressarti