Cronaca Lecce 

Aggrediti tre poliziotti nel carcere di Lecce, Fp-Cosp: «Una sola unità per 11 detenuti psichiatrici»

L'aggressione è avvenuta nella serata di ieri a Borgo San Nicola

Tre agenti di polizia penitenziaria in servizio presso il carcere di Lecce sono stati aggrediti da un detenuto con problemi psichiatrici e sono dovuti ricorrere alle cure mediche. La denuncia arriva da Domenico Mastrulli, segretario del sindacato Fp- Cosp. L'aggressione è avvenuta ieri sera nel Reparto Psichiatrico del carcere di Borgo San Nicola.

«Il detenuto con problemi psichici molto conosciuto a Lecce in quanto pendolare tra carceri per questi eventi critici mostra quotidianamente il suo aspetto violento -scrive Mastrulli- a Lecce opera una solo una unità di Polizia Penitenziaria nel reparto ROP che ospita 11 detenuti psichiatrici, se questi fossero in strutture sanitarie o REMS la presenza di specialisti, medici o paramedici sarebbe ben più numerosa e corposa. Sempre a Lecce risulta operativo designato dalla Regione e dalla ASL competente un solo psichiatra presente per 11 detenuti ricoverati in orari alternati e anche su questo, la politica regionale dopo la Riforma del 2008 con il transito della sanità Penitenziaria alle Regioni, ha fallito e le varie richieste di incontro al Governatore uscente,sono rimaste lettera morta. Dal 2008 con l’ingresso di numerosi detenuti psichiatrici nelle Carceri a Sezione Ordinaria è notevolmente lievitato il numero dei poliziotti aggrediti, ad oggi circa 4.300». 
I tre poliziotti aggrediti hanno avuto una prognosi di tre giorni.


  

Potrebbeinteressarti