Cronaca Galatone 

Colpi di pistola contro l'auto della zia di un 21enne agli arresti domiciliari: a dicembre fu accoltellato

Il 21enne è ospite in casa della zia e domani si apre il processo per tentato omicidio a carico dei suoi aggressori

A dicembre fu accoltellato e rimase in fin di vita, a giugno fu arrestato per detenzione di due etti di cocaina: nella notte Dario Potenza, 21enne di Galatone, è stato oggetto di un inquitante atto intimidatorio. A mezzanotte e mezzo due individui a bordo di un motociclo entrambi con i volti coperti da passamontagna si sono avvicinati all'abitazione dove il 21enne sta scontando gli arresti domiciliari, in via Gobetti, e hanno esploso alcuni colpi di arma da fuoco. I proiettili hanno raggiunto l’autovettura di proprietà della zia 45enne, Anna Potenza, che lo ospita. I colpi hanno rotto il lunotto posteriore di una Fiat Stilo station wagon di proprietà di un vicino di casa, mentre l'altro colpo ha colpito la carrozzeria della Fiat Croma di proprietà della donna.

L'arresto di Dario Potenza risale al 25 giugno scorso quando i carabinieri di Gallipoli e Copertino lo trovarono in possesso di 200 grammi di cocaina. Nel dicembre dello scorso anno il giovane fu raggiunto davanti ad un bar di Galatone da tre persone che lo picchiarono e lo accoltellarono e i responsabili della brutale aggressione furono ripresi in un video: Giuseppe Marzano, Vincenzo Lanzillotto e Marco Colazzo sono stati arrestati dopo alcuni mesi per tentato omicidio e domani si aprirà il processo a loro carico.

Le indagini relative all'attentato di questa notte sono affidate al Commissariato di Nardò e alla Squadra mobile della Questura di Lecce.


Potrebbeinteressarti