Cronaca Lecce 

Dà di matto e sfascia un'auto lanciando la bici: denunciato 23enne. La polizia ritrova Vespa rubata

Il giovane gambiano era già stato colpito da un decreto di espulsione. Il propriatario del motociclo rubato è stato denunciato per ricettazione

Dà di matto in strada e lancia una bici contro un auto in transito: il protagonista è un 23enne originario del Gambia già noto alle forze dell'ordine perchè destinatario di un decreto di espulsione che non ha rispettato. La richiesta di aiuto è arrivata alla Questura da parte di due sorelle che hanno raccontato di essersi imbattute nel giovane mentre viaggiavano a bordo di un auto in via Brancaccio: il 23enne le avrebbe prima apostrofate e minacciate di morte senza alcun motivo gridando “taliani di merda–bastarde” e poi ha scagliato con violenza la bicicletta sul cofano dell’auto per poi continuare a colpire il veicolo con calci e pugni, danneggiandolo in più parti.

Seppur terrorizzate dall’uomo, le due sorelle sono riuscite a fotografarlo mentre, in preda alla follia, sferrava calci e pugni all’auto. Gli agenti, visionata la foto dell’aggressore, si sono messi alla ricerca del giovane che è stato rintracciato nei pressi di viale Marche, dove è stato fermato, identificato per B.Y., pregiudicato e destinatario di un decreto di espulsione.

Gli agenti della Sezione Volanti della Questura di Lecce, in servizio di controllo del territorio, percorrendo via Leuca, hanno notato una Vespa Piaggio appoggiata al muro lungo il marciapiede, la cui targa era stata segnalata come apposta su un veicolo rubato circa un mese fa.

Durante il controllo, il cittadino leccese, D.M.C., avvicinatosi, ha dichiarato di essere proprietario del motociclo esibendo la carta di circolazione della targa a lui intestata a cui era allegata una fotocopia del certificato di idoneità tecnica relativo ad una Vespa Piaggio. Dagli accertamenti effettuati dagli agenti, sul veicolo e sui documenti presentati, è emerso il disallineamento tra telaio e targa. In effetti, dal controllo del telaio, il veicolo in questione è risultato, oggetto di furto avvenuto a Lecce nella prima settimana di giugno ed il proprietario, rintracciato, è ritornato in possesso di quanto gli era stato rubato.


Potrebbeinteressarti