Cronaca Lecce 

Ai domiciliari dal 2018, continua a spacciare cocaina: 44enne leccese finisce in carcere

Dal novembre 2018 era sottoposto al regime degli arresti domiciliari, ma nonostante la sua condizione aveva continuato a spacciare violando le prescrizioni imposte

Continuava a spacciare cocaina nonostante fosse ai domiciliari. È finito in carcere Errico Sinistro, 44enne leccese pluripregiudicato.

Dal novembre 2018 era sottoposto al regime degli arresti domiciliari, ma nonostante la sua condizione aveva continuato a spacciare violando le prescrizioni imposte.

Ieri i carabinieri lo hanno sorpreso in flagrante in compagnia di un cliente a cui aveva appena ceduto della cocaina. Nel mese di febbraio era stato segnalato alla Questura perché sorpreso in casa in compagnia di altre persone legate al mondo dello spaccio.

Per questo la Corte di Appello di Lecce ha ritenuto di sostituire la misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere. 

Potrebbeinteressarti