Cronaca Alessano 

Con bottiglia rotta minacciano di morte un disoccupato per avere denaro: fratelli in manette

L'episodio è avvenuto ad Alessano: presi di mira anche i genitori della vittima

Tentano l'estorsione ai danni di un disoccupato con minacce ed aggressioni. Sono finiti in manette due fratelli di Alessano, L.A., 27enne, e L.L., 24enne, che dovranno rispondere delle accuse di tentata estorsione, resistenza a p.u., violenza o minaccia a p.u., minaccia aggravata in concorso e danneggiamento aggravato di autovettura in concorso.

Il 27enne infatti, con l'aiuto del fratello, ha aggredito un 31enne del paese per estorcergli del denaro. La vittima è riuscita a scappare ma è stata raggiunta presso la sua abitazione dai due malviventi che impugnando una bottiglia rotta, hanno minacciato di morte lui e i suoi genitori. Prima di andare via hanno danneggiato anche l'auto di famiglia.

Allertati dalla famiglia, i carabinieri hanno raggiunto la residenza dei due fratelli e dopo aver forzato la porta di ingresso sono entrati in casa arrestando i malviventi che hanno tentato invano di opporre resistenza, minacciando di morte i militari.

Per i due fratelli si sono aperte le porte del carcere.

Potrebbeinteressarti