Cronaca Lecce Puglia sette 

Da Brindisi a Frigole senza motivazione, scatta la denuncia. Sanzionate altre 6 persone

Controlli serrati della polizia locale: nelle ultime ore sanzionate 7 persone in giro senza motivo

Continuano i controlli serrati della polizia  locale per stanare i furbetti in circolazione in città e nelle marine. 

Acquisite in tutto 157  autocertificazioni e comminate 7 sanzioni per spostamenti privi di plausibile motivazione. 

In 6 casi i trasgressori provenivano da fuori comune: un uomo residente a Lizzanello di rientro da un centro commerciale, un uomo residente a San Cesario che dava un passaggio alla convivente; una donna residente a San Pietro in Lama che si recava in visita a persona non familiare; un uomo proveniente da Brindisi e diretto a Frigole; due ventenni di Campi salentina coinvolti in un sinistro stradale sulla SP 7 ter che dichiarano di essere diretti a fare shopping. 

In città gli agenti hanno effettuato numerosi posti di controllo lungo i viali della circonvallazione, su viale porta d’Europa, in piazza Italia. 

Nelle marine: a San Cataldo lungo Viale C. Colombo,  sulla SP 133 San Cataldo-Frigole, a Frigole all’altezza della rotatoria di ingresso, a Torre Chianca all’altezza della rotatoria sulla SP 131 Lecce-Torre Chianca.

In ultimo un verbale è stato contestato da una donna fermata alle 12,30 che esibiva scontrino per l’acquisto di generi alimentari emesso alle 9,40. 

Sulla base della documentazione acquisita in seguito agli accertamenti d’ufficio sulle autodichiarazioni  dei giorni scorsi sono state inoltrate ai settori comunali competenti 4 richieste di cancellazioni anagrafiche e 5 segnalazioni di natura tributaria. 

In giornata controllate 10 attività commerciali aperte che sono risultate tutte in regola con l’applicazione delle misure di distanziamento sociale e la pubblicità dei prezzi. 

Infine al numero 0832.230049, dedicato all’assistenza della popolazione, che risponde dalla sede del COC di via Giurgola,  i volontari della protezione civile hanno ricevuto 192 richieste, 85 per consegna di farmaci, di cui 43 da parte di pazienti del Vecchio Fazzi,  41 di generi alimentari e 66 per richieste di informazioni. 

Le associazioni della Rete delle Povertà, che gestiscono l’iniziativa di beneficenza“Lecce Solidale”, hanno consegnato 210 pacchi di generi di prima necessità. 

Sempre attivo il numero 360.1055312, che riceve sms, whatsapp e telegram, dedicato alla comunità leccese di sordi e audiolesi.


Potrebbeinteressarti