Cronaca Puglia sette 

Bonus Inps, portale in tilt e falla nella privacy: «Nel mio profilo i dati di altre persone»

Oltre 100 domande al secondo e il sito va in tilt: saltata la privacy nel portale dell'istituto previdenziale

È caccia al contributo previdenziale: da questa notte è attiva sul portale dell'Inps la possibilità di presentare la domanda per accedere all'indennità di 600 euro prevista  dal Governo per l'emergenza Coronavirus. Ma le domande presentate sono state oltre 100 al secondo ed il portale non ha retto: Impossibile accedere al sito è la schermata che è apparsa a gran parte degli utenti che hanno tentato di entrare nel portale dell'Istituto. Ma c'è di più: una volta nel sito, la privacy salta completamente e le pagine che si aprono non corrispondo all'anagrafica dei richiedenti.

«Ero sul portale Inps per entrare nell'area Myinps  con il PIN personale e mi sono ritrovato anagrafiche e dati sensibili di altre persone, ovviamente sconosciute - racconta un utente - Dopo qualche minuto il sito risultava offline, ancora adesso si accede ma non all'area utente».

«Dall'una di notte alle 8.30 circa, abbiamo ricevuto 300mila domande regolari- fa sapere il presidente dell'Inps Pasquale Tridico - Gli intasamenti sono inevitabili con questi numeri».

Potrebbeinteressarti