Cronaca Sanità 

Covid, 30 medici e infermieri albanesi arrivano in Italia: «Non siamo ricchi, ma non dimentichiamo»

Il team di sanitari è partito da Tirana. Il premier Rama: «Oggi siamo tutti italiani»

Sono in 30 tra medici e infermieri, arrivati in Italia e accolti dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio. I sanitari albanesi sono qui per aiutare i colleghi italiani impegnati nell'emergenza sanitaria per il Covid-19.

Nel momento della partenza dall'aeroporto di Tirana, ad accompagnare i camici bianchi c'era anche il premier albanese Edi Rama: «Trenta nostri medici e infermieri partono oggi per l'Italia, non sono molti e non risolveranno la battaglia tra il nemico invisibile e i camici bianchi che stanno lottano dall'altra parte del mare. Ma l'Italia  è casa nostra da quando i nostri fratelli e sorelle ci hanno salvato nel passato, ospitandoci e adottandoci mentre qui si soffriva».

«E' vero che tutti sono rinchiusi nelle loro frontiere - ha concluso Rama - e paesi ricchissimi hanno voltato le spalle agli altri. Ma forse è perche noi non siamo ricchi e neanche privi di memoria, non possiamo permetterci di non dimostrare all'Italia che l'Albania e gli albanesi non l'abbandonano».

Potrebbeinteressarti