Cronaca Maglie 

A Maglie i casi salgono a tre. Anche a Lecce confermato nuovo contagio

I nuovi contagi si aggiungono a quello della madre dei titolari di una farmacia

I contagi a Maglie salgono a tre. A darne notizia è il sindaco della cittadina Ernesto Toma con una comunicazione su Facebook. 

«Anche a Maglie ci sono tre casi di contagio da covid-19. Ho contattato telefonicamente i familiari, ai quali ho innanzitutto espresso la solidarietà e la vicinanza mia personale e di tutta la cittadinanza.

Sono costantemente in contatto  con il servizio prevenzione della Asl di Lecce, che mi ha confermato la situazione e con la Prefettura – scrive il primo cittadino - d'altronde il sindaco, come previsto dai recenti DPCM  e dai decreti legge non ha competenze in questioni afferenti il contagio da coronavirus, essendo stati tutti i poteri demandati alle autorità sanitarie ed al Prefetto, che ha chiesto espressamente alle autorità locali di non emanare provvedimenti in materia.

Quindi per quanto mi riguarda assicurerò  una continua ed attenta vigilanza sulla questione, e rinnovo con forza l’invito a tutti ad essere responsabili ed a  restare a casa».

Qualche giorno fa erano stati i titolari di una storica farmacia ad annunciare la positività al tampone della loro madre, un'anziana che è a casa ormai da più di 20 giorni. 

A tal proposito i due titolari della farmacia ribadiscono di aver rispettato tutte le precauzioni del caso e annunciano azioni legali contro chi diffonde notizie false e diffamatorie: «Nella giornata di sabato sono veicolati, su whatsapp e altre piattaforme social, file  audio con contenuti ingiuriosi e diffamatori nei confronti della nostra famiglia e dei nostri collaboratori.

Abbiamo immediatamente presentato un esposto alla polizia per risalire agli autori di questi gesti vili.

Uno dei soggetti, già immediatamente individuato, pagherà penalmente i danni, il procurato allarme ed il disagio che ha causato a noi ed a tutta la cittadinanza magliese. 

Troppe persone, per motivi che non riusciamo veramente a comprendere, approfittano di momenti come questi per creare allarmismi ingiustificati, ottenendo accanimento e odio nei confronti di poche persone che non hanno colpe.  Ribadiamo che la farmacia è sotto stretto controllo della Asl competente. È stata più volte igienizzata e sanificata adesso, come sempre, secondo il protocollo anti Covid-19. 

I nostri collaboratori, tutti, sono sani e non presentano assolutamente alcun sintomo riconducibile al coronavirus. Sono impegnati a far fronte a questa emergenza sanitaria ogni giorno ed è doveroso, da parte mia e di mia sorella, esprimere tutta la nostra gratitudine a loro come a tutto il personale medico che affronta questa dura battaglia. 

Io e mia sorella, lo ribadiamo nel caso a qualcuno fosse sfuggito, non abbiamo avuto contatti con i nostri genitori da oltre 20 giorni».

In giornata anche il sindaco di Lecce Carlo Salvemini  ha annunciato di aver avuto la conferma di un nuovo caso in città: i positivi sono in tutto 26. 


Potrebbeinteressarti