Cronaca Copertino 

Carabiniere in pensione ucciso a fucilate, torna in libertà il presunto omicida

Michele Aportone, il 70enne di San Donaci arrestato lo scorso 29 ottobre è stato scarcerato

È tornato libero Michele Aportone, il 70enne di San Donaci arrestato lo scorso 29 ottobre con l’accusa di essere l’autore dell’omicidio di Silvano Nestola, il carabiniere in pensione di Copertino assassinato la sera del 3 maggio scorso.

L’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Sergio Tosi è stata annullata dai giudici del Tribunale del Riesame.

Nel corso dell’udienza di questa mattina, il difensore di Aportone, Francesca Conte, aveva chiesto l’annullamento del provvedimento sia per la mancanza dell’autonoma valutazione del gip sia per l’assenza dei gravi indizi di colpevolezza. Aportone è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e da futili motivi. La moglie è indagata a piede libero.

Potrebbeinteressarti