Economia e lavoro Politica Copertino Porto Cesareo 

Siglato protocollo d’intesa del DUC tra i comuni di Copertino, Porto Cesareo e Arnesano

L’assessore regionale Alessandro Delli Noci, presente all’incontro, ha definito l’intesa: “occasione importante per rilanciare il commercio”

Sottoscritto questa mattina, presso la sede della Regione Puglia a Lecce, il protocollo d’intesa del terzo bando DUC - Distretti Urbani del Commercio - approvato lo scorso marzo - con i Comuni di Copertino, Arnesano e Porto Cesareo e con le associazioni di categoria Confcommercio Puglia e Confesercenti Puglia. 

“Si tratta del primo protocollo sottoscritto in provincia di Lecce – ha dichiarato l’Assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci -  un passo importante per rilanciare il commercio di prossimità, per programmare il piano strategico del commercio e avviare un processo di aggregazione territoriale per la definizione di Ambiti territoriali ottimali per il potenziamento e lo sviluppo dei DUC, al fine di rendere le azioni più efficaci ed efficienti”.

Come previsto dalla Legge regionale “i distretti urbani del commercio prevedono accordi fra amministrazione comunale, associazioni di operatori, associazioni di categoria maggiormente rappresentative e altri soggetti interessati, volti a sviluppare una gestione coordinata delle aree commerciali in grado di sviluppare sinergie con attività paracommerciali ed extracommerciali, nonché con altre funzioni urbane di natura pubblica e privata.” 

Tra le attività finanziate si conferma la formazione linguistica per gli operatori e le operatrici che esercitano la loro attività nelle città d’arte e si aggiunge la formazione all’outfit. Prioritaria l’attivazione e l’implementazione di servizi a supporto del commercio on-line anche attraverso convenzioni e accordi per le spedizioni e servizi di consegna, gestione dei resi e altri servizi innovativi.

“Cooperare e lavorare insieme – ha concluso Delli Noci - come hanno scelto di fare i Comuni di Copertino, Arnesano e Porto Cesareo è una grande opportunità e sono convinto che, con il supporto delle Associazioni di categoria e il loro lavoro di raccordo, i Distretti Urbani del Commercio potranno moltiplicarsi nel Salento e nell’intera regione”.


Potrebbeinteressarti